Massacrò e uccise la madre adottiva. Condannato a 18 anni di carcere dalla Cassazione

Massacrò e uccise la madre adottiva. Condannato a 18 anni di carcere dalla Cassazione

Uccise la madre adottiva nell’agosto del 2012, e per questo sconterà 18 anni in carcere. La Cassazione ha confermato così la condanna della Corte d’assise d’Appello di Caltanissetta inflitta a Fabio Greco, un 42enne di Gela. L’uomo ha ucciso Iolanda Di Natale, 73 anni, e tentato di uccidere un brigadiere dei carabinieri durante le concitate fasi del suo arresto, in casa, dove si era barricato. Il matricida, dopo aver accoltellato l’anziana donna in diverse parti del corpo, le sfiguro’ il viso con una statuetta. Al processo i familiari e il carabiniere, costituitisi parti civili, erano assistiti dall’avvocato Flavio Sinatra.