Maira: "Provincia, si torni al voto"

Maira: "Provincia, si torni al voto"

CALTANISSETTA – "Sospendere e revocare ogni atto di nomina commissariale per la Provincia di Caltanissetta e convocare immediatamente i comizi elettorali". E’ quanto chiede Rudi Maira in un atto stragiudiziale d’intimazione, diffida e messa in mora al Presidente della Regione siciliana e all’assessore regionale, e per conoscenza al Commissario dello Stato per la Regione. Potrebbero profilarsi, dunque, nuove elezioni alla Provincia, nonostante da tempo si parli dell’imminente nascita dei liberi consorzi. E il periodo del voto potrebbe coincidere con quello comunale. Nel documento di Maira si legge: "Ricorrere al commissariamento, per ragioni del tutto estranee a quelle che giustificano l’adozione delle ordinarie misure di controllo sugli organi dell’ente locale, appare di dubbia costituzionalità". Inoltre, scrive Maira: "L’eventuale proroga ideata dal Governo perchè l’assemblea abbia maggiore tempo per delineare il nuovo assetto degli enti territoriali disciolti, ai sensi della legge regionale 7/13, potrebbe apparire un’ennesima forzatura in palese violazione dei principi costituzionali che regolamentano lo status degli enti locali e la loro indispensabile funzione". Maira conclude così: "La Provincia di Caltanissetta è al terzo inammissibile commissariamento per fatti non riconducibili alle norme generali d’ordinamento degli enti locali".  

Leave a comment

Send a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *