M5S Caltanissetta: mozione per far rivedere alla Regione il piano amianto

M5S Caltanissetta: mozione per far rivedere alla Regione il piano amianto

Il Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle di Caltanissetta ha presentato una mozione avente ad oggetto il Piano Regionale per la Protezione dall’Amianto redatto dal Dipartimento della Protezione Civile della Regione Siciliana, con la quale impegna l’amministrazione comunale:

-a chiedere al Governo Siciliano di rivalutare il Piano Regionale per la Protezione dall’Amianto sulla base della considerazione che i siti di Pasquasia (Enna), Bosco (San Cataldo) e Milena non sono idonei, allo stato attuale delle condizioni di rischio e pericolosità;

-ad opporsi all’uso dei suddetti siti per lo stoccaggio dell’amianto senza uno studio di fattibilità che abbia la massima trasparenza e diffusione, nonché di impatto ambientale e socio sanitario;

-ad opporsi, per le stesse motivazioni, all’utilizzo dei territori della concessione regionale per la miniera di Milena, anche nella considerazione che tale miniera può essere riaperta e restituita all’attività produttiva per l’estrazione dei sali sodici e potassici.

Nonostante il Piano si proponga di intensificare la lotta contro lo smaltimento irregolare dell’amianto e la bonifica di molte aree della Sicilia, la creazione di depositi di stoccaggio nei suddetti siti potrebbe aumentare il potenziale di pericolosità e rischio anche nell’ipotesi teorica della previsione e/o predisposizione di infrastrutture da porre essere in opere ed azioni di compensazione.

L’unica soluzione, quindi, è l’eliminazione dal Piano delle suddette miniere, una volta verificatene le effettive condizioni e i potenziali rischi.

Il Gruppo Consiliare M5S