A Caltanissetta un grande Luna Park, i giostrai: "Assurdo farci restare solo per 5 giorni"

[embed_video id=100698]A Caltanissetta sono arrivate le giostre per la festa di San Michele Arcangelo. Quest’anno è il più grande Luna Park della Sicilia, con giostrai che provengono non solo dalla nostra isola ma anche dalla Calabria. Le giostre sono dislocate tra lo stadio Tomasseli, il Palacannizzaro e viale Stefano Candura. Domani 28 ottobre entreranno in funzione ma quello che lamentano i giostrai è che devono restare solo fino a domenica. Cinque giorni dunque con incassi reali previsti solo nel fine settimana per gente che viene da fuori che perde parecchio tempo a montare e collaudare le giostre e poi a smontare. Qualcuno spera in una proroga almeno fino a giovedì prossimo, gli altri lamentano di non aver potuto lavorare sabato 24 e domenica 25 settembre:” L’amministrazione comunale non comprende che un luna park di così grosse dimensioni porta gente e divertimento in città, anni fa restavamo 15 giorni adesso solo cinque, è una vergogna. Non conviene più venire a Caltanissetta”. Stesso problema per gli ambulanti della fiera in viale Regina Margherita, da domani mercoledì a domenica, cinque giorni.