Luigi Patronaggio è il nuovo procuratore capo di Agrigento

Luigi Patronaggio è il nuovo procuratore capo di Agrigento. Prenderà il posto di Renato Di Natale che a settembre lascerà la Procura di Agrigento per andare in pensione. Patronaggio, designato all’unanimità, ad Agrigento c’è già stato. Ed è stato capo dell’ufficio Gip e presidente del maxi processo Akragas. A presentare istanza andare ad Agrigento erano stati in tre: Vincenzo Pantaleo, l’ex procuratore capo di Sciacca che però era interessato a Marsala, Luigi Patronaggio appunto ed il catanese Francesco Giuseppe Puleio che dal 1992 ha fatto parte della Direzione distrettuale antimafia, ex procuratore capo di Modica, tornato a fare il sostituto a Ragusa da quando la Procura a Modica è stata soppressa. E Puleio è stato designato – questi gli esiti della quinta commissione – al tribunale di Catania, quale procuratore aggiunto. Di Natale, fino a settembre, resterà il capo di una Procura che s’è battuta, senza sosta, per ripristinare – e da tutti i punti di vista – la legalità: partendo dalla “guerra” alle tangenti ed alla corruzione, affinché si garantisse una pubblica amministrazione rispettosa dei criteri di trasparenza, imparzialità e correttezza. Una Procura che ha avviato, dopo decenni di inerzia, una lotta, senza tregua all’abusivismo edile, facendo ritornare le ruspe nel parco archeologico di Agrigento, nonché a Realmonte, Palma di Montechiaro e Licata.