Lettera aperta dell'IdV al Sindaco: il campus biomedico Crocetta lo sta realizzando a Carini e a Caltanissetta?

Lettera aperta dell'IdV al Sindaco: il campus biomedico Crocetta lo sta realizzando a Carini e a Caltanissetta?

Egr. Sig. Sindaco,
come Lei ben saprà, la Fondazione Ri.Med, con sede a Palermo, è attualmente impegnata nella realizzazione del Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica che avrà sede a Carini in provincia di Palermo, nelle immediate vicinanze dell’aeroporto.
Il Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica (CBRB) che nascerà a Carini, avrà come obiettivo di diventare un polo di riferimento per la ricerca nelle biotecnologie. Presso il nuovo centro a pieno regime potranno lavorare circa 600 persone e altrettanti potrebbero trovare un’occupazione nell’indotto che la struttura aiuterà a sviluppare. Lo stesso Centro nasca grazie ad una partnership internazionale fra Governo Italiano, Regione Siciliana, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), University of Pittsburgh e University of Pittsburgh Medical Center (UPMC).L’iter per la realizzazione del Centro è iniziato il 30 marzo 2009, in seguito, si è proceduto alla gara per l’effettuazione di indagini geognostiche e a fine settembre 2010 la Fondazione ha dato il via al Concorso internazionale per la progettazione preliminare, tra i componenti nella Commissione di gara per il concorso di progettazione si nota la presenza di un membro dell’Assessorato Regionale alla Salute e uno della Presidenza della Regione Siciliana. A seguito di ciò si è classificato al primo posto il raggruppamento temporaneo di imprese formato da Hellmuth, Obata & Kassabaum Inc.. Il progetto definitivo viene consegnato nel corso del 2013, a cui segue l’attività di verifica da parte dell’organismo certificato incaricato. Nel mese di dicembre 2014, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha approvato il progetto definitivo che è stato consegnato nel mese di maggio 2015, e, dopo le approvazioni da parte delle autorità competenti, si passerà alla fase di affidamento dei lavori.La fase di esecuzione avrà inizio nel corso del 2016, per concludersi entro tre anni circa.Il centro di ricerca biomedica è il primo step di un progetto che prevede la creazione di un campus biomedico che ingloberà una facoltà di medicina e un ospedale, un edificio-laboratorio all’avanguardia di 25.000 mq ed un incubatore d’impresa per facilitare la creazione di nuove start-up nell’ambito delle biotecnologie. Avrà un’estensione di 31.000 mq e sarà realizzato su un terreno di 16 ettari che la Regione siciliana ha donato alla Fondazione.
L’ammontare totale del progetto Ri.Med supera i 320 milioni di euro, oltre a 140 milioni di euro destinati alla costruzione del nuovo ospedale. Detto questo, noi dell’Italia dei Valori, Sig. Sindaco Ruvolo, Le poniamo i seguenti quesiti:
1. È realistico che venga creato un altro campus a Caltanissetta, considerato il progetto faraonico e i soggetti internazionali coinvolti a Carini?

2. In quale stato di avanzamento si trova la proposta del Campus bio-medico nisseno?

3. Quali sono i soggetti che saranno coinvolti?

4. Quali finanziamenti si pensa di intercettare?

5. Il campus bio-medico nisseno quali ricadute occupazionali prevede?

6. È possibile, allo stato dei fatti, che il governatore Crocetta stia, ancora una volta, prendendoci in giro? A questo proposito Le vogliamo ricordare che lo stesso Crocetta, nella sua ultima venuta a Caltanissetta, nella sala del consiglio comunale si è impegnato sullo sviluppo del consorzio universitario e del Campus bio-medico.

7. E se si, quali azioni forti sono previste per controbattere e protestare contro la presidenza della regione per l’ulteriore sgarbo alla nostra città?

8. Se fallisce il progetto nisseno quali alternative sono o saranno previste al fine di far rinascere il nostro territorio?

Attendiamo risposte. Caltanissetta non può più attendere. Caltanissetta non è più in grado di rimanere in attesa di risposte da parte degli organi istituzionali i quali dovrebbero, anzi HANNO, il dovere di lavorare per lo sviluppo del territorio!