Latte e carne di qualità, ma la burocrazia distrugge la produzione

Nell’azienda agricola di Giuseppe Scarlata, in contrada Santa Rita a Caltanissetta, vengono prodotti formaggi e ricotta di altissima qualità. Ogni mattina intorno alle cinque inizia il ciclo di produzione, il latte è ovviamente fresco, le mucche sono ben curate e nutrite. Ma cosa c’è che non va? Perchè non si guadagna bene? La burocrazia….In pratica ogni mattina prima di accendere i macchinari bisogna compilare vari registri e cosa accade se si dimentica di annotare la temperatura del frigo? Se c’è un controllo non conta se il formaggio è ottimo ed è mantenuto ad una giusta temperatura, se non c’è l’annotazione sul registro si paga una salata multa. Viceversa invece, se l’annotazione c’è ma il formaggio non è in buone condizioni, nessuna multa, nessun controllo. Nell’azienda di Scarlata inoltre si allevano gli animali che poi verranno macellati e venduti alle macellerie locali, è importante come vengono nutriti gli animali, perchè poi la carne finirà sulle nostre tavole ma anche in questo caso la concorrenza è spietata e si vende a minor prezzo la carne che proviene da grosse industrie che allevano gli animali nutrendoli con l’ausilio di sostanze che ne aumentano il peso e ne accelerano la crescita. In sostanza non sappiamo cosa mangiamo e aumentano i tumori al colon. [embed_video id=26560]