Lampedusa: sbarcano 26 tunisini

Lampedusa: sbarcano 26 tunisini

A Lampedusa, un barchino con 26 persone a bordo, tutte di nazionalità tunisina, è approdato in tarda mattinata. Dopo gli accertamenti sanitari di rito, tutti i migranti sono stati condotti nell’hotspot di contrada Imbriacola, dove si trovano al momento circa 70 ospiti. Nel frattempo dieci migranti in pericolo su una barca in vetroresina sono stati soccorsi dall’Ong Ocean Viking.L’operazione è stata eseguita con il coordinamento di una nave della Guardia costiera libica sul posto che ha richiesto l’intervento. Tra i naufraghi ci sono due donne, un neonato e tre bambini. “Tutte le donne e i bimbi, compreso un neonato di un anno, vomitavano costantemente a bordo della barca in vetroresina – spiega l’ong Sos Mediterranee -. Il medico ha eseguito una valutazione sanitaria. Temeva grave disidratazione e sfinimento, soprattutto per i bambini. Ora sono tutti seguiti dai nostri team”. Durante l’operazione una persona ha espresso la volontà di non essere portata sulla Ocean Viking e di tornare in Libia. “Le nostre squadre hanno fornito un salvagente per motivi di sicurezza e la persona è stata evacuata dalla motovedetta libica”, spiegano dalla Ong