La Polizia sospende licenza a “Compro Oro”

Gli agenti della polizia amministrativa del Commissariato di P.S., nel corso dei controlli eseguiti presso esercizi pubblici, gioiellerie e compro oro della citta Gela, hanno sospeso la licenza a un “compro oro” per non aver ottemperato alle prescrizioni dell’autorità di pubblica sicurezza in materia di corretta tenuta delle schede di registrazione della compravendita di preziosi usati. Nell’effettuare il controllo, infatti, i poliziotti hanno riscontrato che alcune schede esibite dal titolare dell’esercizio, erano prive del necessario numero progressivo, della data e firma, della grammatura, del prezzo di acquisto e delle foto dei preziosi. Tali irregolarità non consentono di risalire all’originario proprietario dei monili e di ricostruire i vari passaggi di proprietà degli stessi. I controlli, che proseguiranno nei prossimi giorni in ambito provinciale, sono finalizzati a contrastare i furti di oggetti in oro e la loro ricettazione.