Imu sui terreni, scadenza il 31 marzo

Imu sui terreni, scadenza il 31 marzo

Imu sui terreni, scadenza il 31 marzo. Parla l’assessore comunale Luigi Zagarrio (nella foto), assessore comunale allo Sviluppo economico. "La scadenza di versamento dell’Imu dei terreni ex montani, originariamente prevista per il 16 dicembre 2014, era stata prorogata al 26 gennaio 2015 da un decreto ad hoc; esso non è, tuttavia, mai stato convertito, perché già confluito sotto forma di emendamento nella Legge di Stabilità 2015. La L. 23 dicembre 2014, n.190, c.d. Legge di stabilità 2015, ha quindi previsto come scadenza quella del 26 gennaio 2015; termine subito rivisto grazie all’approvazione, fatta in fretta e furia dal Governo, del DL n.4/2015, che ha fatto slittare il termine al 10 febbraio 2015. Oggi quel DL n.4/2015 diventa oggetto di ulteriore modifica, in sede di conversione in legge, grazie all’approvazione di un emendamento in Commissione Finanze e Tesoro del Senato. Il risultato è una sanatoria, dunque, per i contribuenti che, insieme ai loro consulenti e ai Comuni, sono le vittime di questo caos normativo; i contribuenti in particolare, negli ultimi mesi, hanno spesso atteso ad effettuare il versamento, sperando in uno slittamento dei termini o l’hanno fatto in misura inferiore rispetto all’importo dovuto. Grazie all’emendamento approvato alla Commissione Finanze e Tesoro del Senato nel corso della discussione del DL n.4/2015, ci saranno altri 30 giorni disponibili per mettersi in regola. Non saranno applicate sanzioni ed interessi nel caso di ritardato versamento dell’imposta complessivamente dovuta per l’anno 2014, qualora lo stesso sia effettuato entro il termine del 31 marzo 2015. Coloro che, quindi, non hanno versato l’Imu sui terreni parzialmente montani o montani o hanno effettuato solo un versamento parziale, potranno effettuare un ricalcolo e saldare il dovuto".  .

Leave a comment

Rispondi