“Il Pd in crisi, serve cambiamento”. Zummo e Turco aderiscono ai Coraggiosi di Ferrandelli

“Il Pd in crisi, serve cambiamento”. Zummo e Turco aderiscono ai Coraggiosi di Ferrandelli

“L’attuale situazione politica regionale ed in parte anche quella locale, ci ha indotto ad una approfondita riflessione in merito alle politiche messe in atto dal Partito Democratico, e più in generale dal quadro politico complessivo. La gravità dei problemi, unita ad una profonda sfiducia dei cittadini nei confronti dei partiti, richiede a nostro avviso uno sforzo straordinario che, né rileviamo allo stato attuale né sembra prospettarsi nel prossimo futuro”. Lo dicono in una nota l’ex presidente del consiglio comunale Calogero Zummo e l’ex consigliere Massimiliano Turco, che hanno manifestato l’adesione al movimento I Coraggiosi dell’ex deputato Fabrizio Ferrandelli.

“Oggi assistiamo ad una politica, soprattutto di una parte del PD, impegnata a mantenere una posizione di vantaggio ed un equilibrio interno di partito che non si coniugano con il perseguimento delle migliori finalità che la politica dovrebbe ricercare. Né le opposizioni a livello regionale né a livello cittadino, si stanno adoperando ad un cambiamento – aggiungono Zummo e Turco -. In questo scenario, riteniamo che l’unica strada percorribile per un cambiamento sostanziale della Politica, nei contenuti e nei metodi, sia rappresentata dall’esperienza dell’ EX On.le Fabrizio Ferrandelli e per questo, dopo una serie di confronti con lo stesso, ci siamo ulteriormente convinti della bontà dell’iniziativa ed insieme a tanti amici del PD, di altri partiti e della società civile, abbiamo deciso di aderire al movimento dei Coraggiosi con Fabrizio Ferrandelli.
Questa scelta non ci porta ad escluderci dal PD, ma anzi ci impegna a ricercare quel cambiamento di metodo , necessario , che la maggior parte degli elettori del Partito si aspetta. Nei prossimi giorni – concludono Zummo e Turco – insieme a quanti hanno fin qui ufficialmente aderito al Progetto di Ferrandelli, comunicheremo le iniziative che a Caltanissetta verranno organizzate”.