Gli ambulanti siciliani possono andare a Montecitorio. Li hanno fatti passare. Accetta era seduto sui binari

Gli ambulanti siciliani possono andare a Montecitorio. Li hanno fatti passare. Accetta era  seduto sui binari

I poliziotti della questura di Roma lasciano passare gli ambulanti siciliani, circa 500 che erano stati bloccati alla stazione Termini. I siciliani sono nella Capitale per partecipare alla manifestazione organizzata dal movimento dei ristoratori “ Io Apro” prevista alla 14 di oggi 12 aprile, in piazza Montecitorio. Manifestazione contro le chiusure del governo e per chiedere di poter tornare a lavorare in sicurezza. Circa 500 ambulanti si sono imbarcati sulla nave Messina- Napoli e poi hanno preso il treno Napoli- Roma. Giunti alla stazione Termini nonostante hanno presentato documenti e biglietti pagati sono stati bloccati. Filippo Accetta sindacalista di Palermo che rappresenta fieristi, ambulanti mercati, operatori di sagre grida in diretta Facebook: “ Questa è dittatura siamo partiti per manifestare per chiedere il nostro sacrosanto diritto al lavoro e non vogliono farci passare! Vergogna questa è l’Italia. Vogliono che torniamo subito in Sicilia noi non ci muoviamo da qui, lo giuro sui miei figli! Siamo pronti a buttarci sui binari. Hanno controllato i nostri zaini non abbiamo nulla di pericoloso. Divulgatelo, ditelo, un padre di famiglia di tre figli si butterà sui binari perché chiedeva il diritto di manifestare e il diritto al lavoro! “ Filippo Accetta si è poi messo realmente seduto sui binari e ha gridato con le lacrime agli occhi: “ Potevamo scendere prima dal treno, potevamo prendere i sotto passaggi, ma noi siamo onesti lavoratori e rispettiamo la legge, siamo scesi dal treno e ci siamo fatti controllare, sono stanco, mi sento male, chiedo solo di poter lavorare”. Ad un certo punto arriva l’ok dalla Questura e gli ambulanti possono passare e si dirigono alla manifestazione. In bocca al lupo ragazzi, siamo con voi!