Giovane si lancia dal balcone dopo lite in famiglia, piomba sul gonfiabile

Giovane si lancia dal balcone dopo lite in famiglia, piomba sul gonfiabile

Attimi di paura ieri mattina intorno a mezzogiorno in viale Trieste, a Caltanissetta. Un giovane di 34 anni con problemi psichici e più volte sottoposto in passato al trattamento sanitario obbligatorio, dopo aver litigato e aggredito il padre, si è barricato con lui in una stanza e successivamente si è gettato dal balcone al quarto piano del suo appartamento, atterrando però sul gonfiabile che i vigili del fuoco avevano posizionato in traiettoria. Già in passato il giovane si era reso protagonista di litigi. Un volo di decine di metri al quale hanno assistito atterriti decine di curiosi, oltre ai pompieri e ai poliziotti della sezione Volanti e ai carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile. Il ragazzo, infatti, si era barricato con il genitore e non apriva a nessuno. Si era ipotizzato che il trentenne potesse essere armato, tant’è che al loro arrivo i poliziotti hanno indossato i giubbotti antiproiettile. Dopo il salto nel vuoto, il ragazzo ha avuto una sfuriata per strada quando è stato bloccato da carabinieri e poliziotti e dopo alcuni minuti è stato caricato sulla Volante insieme al padre e scortato da un’ambulanza del 118, portato in Questura.