Gela, rissa con sparatoria alla stazione di servizio “Gb-oil”: un altro arresto dei Carabinieri

Gela, rissa con sparatoria alla stazione di servizio “Gb-oil”: un altro arresto dei Carabinieri

Le investigazioni svolte dai Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela sul gravissimo episodio criminale verificatosi la notte di giovedì 8 ottobre 2020 all’interno della stazione di servizio “GB OIL”, hanno portato all’arresto di un’altra persona che quella notte ha preso parte attiva alla violenta rissa.
Le indagini – dirette dalla Procura della Repubblica di Gela – hanno consentito di identificare I.S., incensurato 28enne di Licata (AG), che quella notte ha avuto un ruolo attivo negli scontri che hanno visto contrapposte due fazioni composte l’una da persone di Licata e l’altra da persone di Gela.
I.S., dopo la violenta rissa e i gravi episodi di violenza verificatisi, non solo si è furtivamente allontanato dai luoghi ma si è anche reso irreperibile nelle ore successive ai fatti, mentre veniva ricercato dai Carabinieri che erano giunti alla sua identificazione grazie alla visione delle immagini registrate dalle telecamere.
A suo carico il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Gela, su conforme richiesta della locale Procura della Repubblica, ha emesso una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per i reati di rissa e lesioni personali aggravate.
Il giovane è stato rintracciato ieri pomeriggio a Licata (AG) dai Carabinieri di Gela e sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.