Foto sui social fa indignare alcuni. Quando la smetteremo di accusare e puntare il dito?

Foto sui social fa indignare alcuni. Quando la smetteremo di accusare e puntare il dito?

Gira sui social una foto scattata davanti il Mc Donald di Caltanissetta. Una lunga fila di giovani con mascherina che attendono il turno per entrare. Molta gente si indigna altri pensano che non sia una foto recente e che sia stata modificata. Altri attaccano i genitori che non vogliono mandare i figli a scuola per paura del contagio da coronavirus ma poi permettono loro di assembrarsi. Qualcuno commenta scrivendo che c’è il vigilantes che fa rispettare la fila e che comunque i giovani sono all’aperto. Ma noi ci chiediamo: a cosa servono queste foto rubate? Ad accusare, ad alimentare odio,  a scaricare ai ragazzi la colpa di una pandemia che sta distruggendo la vita psicologicamente ed economicamente a tutti? La pandemia c’è e purtroppo anche i morti ma dobbiamo riprendere a vivere e far vivere i nostri figli o dobbiamo traumatizzarli a vita? Cosa stanno facendo di male? Hanno la mascherina e attendono la fila per un panino, davanti un’attività regolarmente aperta per legge con servizio d’asporto. Al supermercato gli adulti si comportano in modo diverso? Avete visto le file davanti gli hub vaccinali? Forse dovremmo essere tutti più prudenti (ovunque) ed evitare di puntare sempre e comunque il dito. “ Uniti ne usciremo” si dice sempre ma dove sta l’unione? Nell’accusare? Nel colpevolizzare?