Etna di nuovo in attività: trabocco di lava dal cratere di Sud Est, cenere e lapilli sulle città

Etna di nuovo in attività: trabocco di lava dal cratere di Sud Est, cenere e lapilli sulle città

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha comunicato che con l’ausilio delle telecamere di sorveglianza è stato osservato un nuovo trabocco lavico del Cratere di Sud-Est dell’Etna, che ha avuto inizio poco prima delle ore 07:55. Il flusso lavico sta scendendo il versante orientale del cono, dirigendosi verso la Valle del Bove. L’ampiezza del tremore è in aumento. L’attività di fontana di lava sta producendo una nube eruttiva che si disperde nell’atmosfera in direzione sud. La colata è ancora alimentata. L’ampiezza media del tremore vulcanico ha raggiunto valori elevati con tendenza ad ulteriore incremento. La sorgente del tremore permane localizzata al di sotto del Cratere di SE, alla profondità di circa 2700m sopra il livello del mare. Cenere e lapilli stanno ricadendo nell’area del vulcano.