Estorsione a bancario di Caltanissetta, coppia condannata a 3 anni

Estorsione a bancario di Caltanissetta, coppia condannata a 3 anni

Due persone colpevoli di aver spillato soldi ad un dipendente di banca di Caltanissetta, mentre una presunta complice è stata scagionata da tutte le accuse. S’è chiuso con questo verdetto il processo a carico di una sospetta banda, trascinata sul banco degli imputati per rispondere a vario titolo di estorsione e tentata estorsione. E’ di 3 anni e 4 mesi la pena che il giudice monocratico del Tribunale di Caltanissetta, David Salvucci, ha inflitto alla casalinga Ornella Cusenza e all’operaio Alfonso Buttiglieri (difesi dagli avvocati Giuseppe Dacquì e Maria Francesca Assennato), che di contro sono stati assolti da un secondo tentativo di estorcere quattrini al bancario. Il tribunale ha invece assolto da tutte le accuse la disoccupata Caroline Lo Bue (difesa dall’avvocato Calogero Montante), tirata in ballo perché dal suo telefonino sarebbero partite le richieste estorsive. In particolare il terzetto era finito sotto inchiesta perché – nel 2007 – riuscì a farsi consegnare dall’impiegato una somma di 600 euro. Ma alla seconda richiesta di ottenere ancora soldi, lui denunciò gli “aguzzini” alla Polizia. I difensori dei due imputati condannati dopo aver letto le motivazioni della sentenza, ricorreranno in appello per ribaltare il verdetto di colpevolezza.