Denunciato 39enne, identificato tramite le impronte digitali quale l’autore di un furto

Denunciato 39enne, identificato tramite le impronte digitali quale l’autore di un furto

La Squadra Mobile stamane ha denunciato, in stato di libertà, un pregiudicato nisseno 39enne, ritenuto responsabile del furto commesso all’interno dell’abitazione di un anziano pensionato residente in via Barone Lanzirotti. Il malvivente, dopo aver scardinato il portone d’ingresso, si introdusse all’interno dell’edificio e, dopo aver sfondato il pannello della porta in legno di un appartamento sito al piano rialzato, si introdusse all’interno. Una volta dentro rovistò tutte le stanze e si appropriò della somma in contanti di 900 euro, di vari oggetti preziosi e di un frigorifero. Gli specialisti della Polizia Scientifica nel corso del sopralluogo eseguirono i rilievi tecnici repertando alcune impronte digitali utili, trovate proprio sul pannello in legno della porta sfondata, che vennero elaborate al fine di addivenire agli autori del furto. Le comparazioni delle impronte eseguite dalla Polizia Scientifica hanno avuto esito positivo nel senso che sono state indiscutibilmente associate al noto pregiudicato 39enne odierno indagato. L’uomo annovera a suo carico numerosi precedenti penali specifici di furto in abitazione ed altri reati contro il patrimonio. Sono in corso ulteriori approfondimenti, da parte degli investigatori dell’antirapina, al fine di accertare il coinvolgimento di altri eventuali correi, nonché per rintracciare i ricettatori che hanno piazzato la refurtiva.