Cusimano (ASI): Sport, #Ripartiamo. Protocolli rigidi e controlli, ma non fermiamo lo SPORT!

Cusimano (ASI): Sport, #Ripartiamo. Protocolli rigidi e controlli, ma non fermiamo lo SPORT!

Nota stampa di Simone Cusimano, referente dell’ASI Caltanissetta (Associazioni sportive e sociali italiane).

Il Sindaco di Caltanissetta ha chiesto la proroga della Zona Rossa.
I dati in città sono allarmanti e questo è innegabile, ma è anche l’ulteriore dimostrazione che i colori e le aperture a singhiozzo non hanno prodotto il risultato sperato.
La soluzione migliore, sotto il profilo sanitario parrebbe essere il Lockdown totale, ma è evidente come questo non sia realizzabile per una questione economica, sarebbe quasi impossibile reperire i fondi adeguati per la copertura dei famosi ristori.
Quello che chiediamo è, pertanto, la possibilità di ripartire con le attività sportive, di base e attività ludiche per bambini, comprendiamo e sosteniamo l’imposizione di protocolli rigidi e soprattutto chiediamo controlli intensi e serrati.
Siamo i primi a pensare che è giusto che chi sbaglia paghi senza per questo penalizzare intere categorie e soprattutto senza mettere a repentaglio la salute del Paese.
Ormai da un anno e più le palestre sono chiuse, le attività di Base sono state soggette ad aperture senza continuità alcuna, così come chi opera nell’ambito dei servizi ludici per bambini, anche loro costretti a interrompere le proprie attività.
Quanto queste chiusure abbiano inciso nel contenimento dei contagi non lo sappiamo con certezza, ma un dato è certo, lo SPORT e l’attività fisica aiutano a combattere il CoVid.
Sono numerosi gli studi scientifici che evidenziano un’influenza positiva dell’attività fisica sul sistema immunitario, e pertanto sulla prevenzione CoVid.
A questo bisogna aggiungere come la socialità, fondamentale in primis tra bambini e adolescenti, ma in genere in tutti gli uomini, ne stia risentendo notevolmente, un’indagine pubblicata sulla rivista scientifica The Lancet Psychiatry, ha riportato,  in riferimento alle misure di prevenzione del coronavirus: “Le regole di distanziamento fisico e sociale imposte per affrontare l’attuale pandemia stanno perciò agendo da detonatore per il malessere psichico”.
Per queste ragioni lanceremo sui Social una challenge, pubblicando l’Hashtag RIPARTIAMO con una foto che rappresenti una delle attività momentaneamente ferme, sperando di sensibilizzare l’opinione pubblica ma soprattutto i nostri rappresentanti politici, a tutti i livelli, affinchè si facciano portavoce anche delle richieste provenienti dal mondo sportivo”.