Covid: sanzioni e chiusure a Sciacca per mancato rispetto zona rossa. Bilancio controlli nell’agrigentino

Covid: sanzioni e chiusure a Sciacca per mancato rispetto zona rossa. Bilancio controlli nell’agrigentino

Gli agenti della polizia Municipale a seguito dei controlli per il rispetto della zona rossa del Comune di Sciacca, hanno multato sette cittadini trovati in giro per la città senza un valido motivo. E’ stata anche sanzionata un’attività commerciale per il mancato rispetto delle norme anti Covid-19 per assembramento e la chiusura per 5 giorni. I verbali elevati da quando è cominciata la pandemia zona rossa sono 50, mentre le denunce penali sono 26.

Nelle giornate dal 16 al 21 marzo la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza hanno controllate 2912 persone ed elevate 23 sanzioni; le attività commerciali oggetto di verifica sono state 1070 e sono state elevate 10 sanzioni   e disposta la chiusura di 2 attività. L’aumento del numero dei contagi in tutto il territorio provinciale conferma la necessità di continuare nella capillare azione preventiva e di controllo svolta dalle Forze dell’Ordine, dai militari dell’Esercito impegnati nell’operazione “strade sicure” e dalle Polizie locali, ma al contempo si deve  contare in modo imprescindibile sul comportamento corretto e responsabile  da parte dei cittadini in quella che si auspica possa essere l’ultima fase prima di un miglioramento della situazione epidemiologica, che avverrà con l’aumento del numero delle persone sottoposte a vaccino.