Covid: muore stimato professionista di Santo Stefano di Quisquina

Covid: muore stimato professionista di Santo Stefano di Quisquina

Muore a causa del Covid un noto professionista di  Santo Stefano di Quisquina, a comunicarlo è il sindaco Francesco Cacciatore che in una nota scrive:“Increduli e sgomenti apprendiamo che il maledetto Covid ha portato via prematuramente il carissimo Pippo Vitrano. Professionista stimato, integerrimo, persona garbata , umile , si è speso instancabilmente per Il Gal Sicani e per il riscatto socio economico della regione intera. L’Amministrazione Comunale tutta di S.Stefano Quisquina , piange un amico che sapeva tenere viva la speranza di una rinascita dei nostri territori.”

Nota Gal Sicani:

Oggi è un giorno tristissimo per il nostro Distretto e per la nostra grande famiglia del Gal Sicani. Con immenso dolore, ancora increduli, vi comunichiamo che il nostro amico e collega Pippo Vetrano ci ha lasciati dopo aver combattuto per settimane contro questo dannato virus. Pippo non è stato per noi solo un amico fraterno o un collega. È stato un punto di riferimento, una guida limpida, stimolante e corretta che ci ha nutrito l’anima. È stato un professionista serio, gentile e riservato, un visionario martellante del progresso e della crescita dei territori, capace di far appassionare e coinvolgere attivamente tanti di noi giovani e meno giovani che con ogni mezzo si impegnano per migliorare questo scrigno straordinario di Sicilia. I Sicani e tutta la Sicilia piangono oggi la perdita di un grande uomo che si è speso con tutto se stesso per lo sviluppo delle nostre aree rurali, che ha scritto un pezzo di storia dello Sviluppo Locale in Sicilia. Ringraziamo Dio per avercelo fatto incontrare nella nostra vita. Accanto a lui siamo cresciuti personalmente e professionalmente.Esprimiamo la nostra vicinanza alla moglie Anna e ai figli Marco e Angela. Vi chiediamo di unirvi a noi in preghiera in questa giornata di immensa tristezza e sgomento. Proveremo a trasformare questo dolore in una forza ancora più grande, per continuare a creare quello in cui Pippo ha sempre creduto.”

Dal bollettino diramato dall’Asp di Agrigento la provincia conta 70 vittime.