Coronavirus, "Grazie la Sicilia la tatuerò sul cuore": bergamasco guarito al Civico di Palermo

Coronavirus, "Grazie la Sicilia la tatuerò sul cuore": bergamasco guarito al Civico di Palermo
La sua storia sta facendo il giro d’Italia. Ettore Consonni, 61 anni, magazziniere in pensione di Bergamo, è guarito dal Coronavirus dopo 23 giorni in terapia intensiva. Ricoverato nella città lombarda, è stato poi trasferito al Civico di Palermo con un elicottero militare, mentre era ancora addormentato, per poter proseguire le cure.
“Mi sono addormentato a Bergamo, la mia città, e mi sono svegliato a Palermo, in Rianimazione – racconta al quotidiano Repubblica –  sentivo l’accento siciliano, ma pensavo a qualche medico emigrato. Mi dicevano che ero a Palermo, ma pensavo scherzassero. Qui mi hanno resuscitato, grazie: ci sono infermieri e medici speciali. La Sicilia me la tatuerò sul cuore”.