Coronavirus, Caltaqua riorganizza le attività: garantita la piena operatività del servizio

Coronavirus, Caltaqua riorganizza le attività: garantita la piena operatività del servizio

Caltaqua riorganizza le attività: garantita la piena operatività del servizio.

Squadre tecniche di pronto intervento in grado di far fronte a ogni emergenza 24 ore su 24; manutenzioni di reti idriche e fognarie garantite; uffici aperti – in molti casi con i dipendenti operativi da remoto in modalità smart working – e raggiungibili dall’utenza attraverso il potenziamento dei canali telematici e telefonici dedicati; controlli di qualità delle acque immesse nelle reti di distribuzione garantiti dai tecnici del polo-laboratorio; monitoraggio del ciclo di depurazione assicurato in maniera costante.

Anche Caltaqua – Acque di Caltanissetta SpA, gestore del servizio idrico integrato per il territorio della provincia di Caltanissetta, ha rimodulato i propri sistemi operativi adeguandoli alle prescrizioni dettate dalle Autorità di riferimento. Tutto ciò nel prioritario interesse di garantire quel distanziamento sociale che, ad oggi, rappresenta l’arma più incisiva per contrastare la diffusione del coronavirus e, al tempo stesso, di assicurare adeguata protezione al proprio personale e all’utenza che venga in contatto con esso.

La riorganizzazione delle modalità operative di Caltaqua sta consentendo al Gestore di continuare ad assicurare i migliori standard di funzionalità, compatibilmente con l’eccezionalità della fase che si sta vivendo nel mondo intero. I servizi legati al ciclo idrico, dunque, continuano ad essere svolti mantenendo le stesse condizioni di efficienza presenti prima dell’arrivo della pandemia. Ciò sempre con il fine prioritario di garantire acqua di buona qualità nelle case degli utenti e acqua accuratamente depurata e restituita alla natura nelle migliori condizioni.

Distribuire acqua potabile, dunque, e assicurare la salute dei lavoratori rappresentano la vocazione di servizio e sincera collaborazione affinché la società, unita, possa superare questa crisi che stiamo vivendo.