Coronavirus, a Palermo 28 cinesi in auto-isolamento

Sono 28 i cinesi residenti a Palermo che attualmente si trovano in auto-isolamento per quindici giorni, dopo essere tornati a fine gennaio dalla Cina, dove erano andati per il capodanno. Lo conferma il presidente dell’associazione Cinesi d’Oltremare, Han Guangrong, che ha seguito le indicazione arrivare dall’ambasciata cinese alle comunità nel territorio italiano. “Abbiamo affittato alcuni appartamenti per accogliere i 28 concittadini che in via precauzionale staranno in quarantena per quattordici giorni. Il nostro compito è quello di rifornirli quotidianamente di tutto ciò che serve durante l’isolamento – ha detto il presidente – Facciamo questo con lo scopo di fare prevenzione contro il Coronavirus”. Nel quartiere di provenienza della città di Wenzhou, nella parte sud orientale della provincia cinese dello Zhejiang, da dove provengono le persone adesso in quarantena, non ci sono stati casi di contagio.(ANSA)