Coronavirus, 21 marzo. Sicilia 699 nuovi positivi, 342 della provincia di Palermo. Italia 20159

Coronavirus, 21 marzo. Sicilia 699 nuovi positivi, 342 della provincia di Palermo. Italia 20159

Coronavirus, 21 marzo, sono 699 i nuovi casi registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. I morti sono stati invece 8 e il numero complessivo delle vittime siciliane dall’inizio della pandemia sale così a 4430. E se il numero dei contagi sembra avere raggiunto il plateau perché non sembra esserci alcuna impennata come in realtà si temeva, si appesantisce – ma anche questo era prevedibile – il carico sugli ospedali: ad oggi le persone ricoverate sono 876 (ieri erano 853), delle quali 125 in terapia intensiva (ieri erano 122) e 751 in area medica (ieri erano 731). I guariti sono stati 232 e così il numero dei siciliani attualmente contagiati risale sopra quota 16 mila: sono 16-192 (dei quali 15.316 in isolamento domiciliare). I tamponi processati sono stati 24.073 e alla luce del 699 nuovi casi il tasso di positivi è del 2,9%. E’ sempre Palermo la provincia che preoccupa maggiormente: è qui che si registra oltre la metà dei casi registrati in Sicilia. Ecco il dettaglio:

Palermo: 49.370 casi dall’inizio della pandemia (342 nuovi casi)

Catania: 44.376 (74)

Messina: 20.751 (56)

Siracusa: 11.536 (50)

Trapani: 11.076 (13)

Ragusa: 9.076 (31)

Caltanissetta: 7.789 (70)

Agrigento: 7.181 (61)

Enna: 4.684 (2).

Sono 20.159 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 23.832. Sono invece 300 le vittime in un giorno (ieri erano state 401). 

Sono 277.086 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 354.480. Il tasso di positività risale di mezzo punto al 7,2% (ieri era al 6,7%). Sono 3.448 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 61 più di ieri nel saldo tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri in rianimazione sono 232, secondo i dati del ministero della Salute (ieri erano stati 243). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 27.484 persone, con un incremento di 423 unità nelle ultime 24 ore.