Coronavirus, 17 marzo. Sicilia 782 nuovi positivi. Focolai a Palermo. Italia 23059

Coronavirus, 17 marzo. Sicilia 782 nuovi positivi. Focolai a Palermo. Italia 23059

Coronavirus, 17 marzo,  impennata di casi in Sicilia che sembra ora all’inizio della terza ondata, quella che già da giorni ha investito l’Italia. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 782 nuovi positivi su 26.527 tamponi (ieri erano 598 su 24.551) con una incidenza di positivi di quasi il 2,9%, in aumento rispetto a ieri. E si contano purtroppo anche altri 12 morti. Numeri in crescita anche a livello nazionale. Le cifre giornaliere quindi oggi sono più preoccupanti per l’Isola dove crescono anche se solo lievemente anche ricoveri ordinari e in terapia intensiva. Il balzo in avanti a dire il vero era atteso dopo che nelle ultime settimane la Sicilia era invece rimasta a guardare quello che avveniva nel resto del Paese (Sardegna esclusa) dove la cosiddetta terza ondata è in corso e dove si attende il picco, previsto per il 28 marzo prossimo.

Con i nuovi 782 casi registrati oggi il numero degli attuali positivi in Sicilia è 14.965 (ieri erano 14.776), di cui 14.115 in isolamento domiciliare (ieri erano 13.938), 734 ricoverati in ospedale con sintomi da Covid (ieri erano 725) e 116 ricoverati gravi in reparti di Terapia Intensiva (ieri erano 113) con 11 nuovi ingressi nelle ultime 24 ore (anche ieri erano stati 11).

I casi totali di coronavirus dall’inizio della pandemia in Sicilia hanno invece raggiunto quota 162.710 (ieri erano 161.928), le guarigioni sono 143.362 con 581 pazienti dimessi o dichiarati guariti nelle ultime 24 ore, mentre le vittime con le ultime 12 sono arrivate a 4.383.

A livello provinciale, è sempre Palermo a contare il maggior numero di focolai e quindi di nuovi casi nelle ultime 24 ore: 352 le nuove infezioni a Palermo, poi 166 a Catania, 65 a Siracusa, 46 a Enna, 42 a Ragusa, 35 a Caltanissetta, 35 ad Agrigento, 25 a Messina, 16 a Trapani.

Sono 23.059 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, che portano il totale a 3.281.810. Ieri i casi individuati erano stati 20.396. Sono invece 431 le vittime in un giorno (ieri erano 502) per un totale dall’inizio dell’emergenza di 103.432.

Ad oggi ci sono in Italia 539.008 attualmente positivi, con un aumento rispetto a ieri di 2.893. Dall’inizio della pandemia sono invece 2.639.370 i guariti e dimessi, con un incremento nelle ultime 24 ore di 19.716. In isolamento domiciliare ci sono invece 509.174, 2.413 più di ieri.

Sono 369.084 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri i test erano stati 369.379. Il tasso di positività sale al 6,2%, in aumento di 0,7 punti rispetto a ieri quando era stato del 5,5%. 

Sono 3.317 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 61 più di ieri nel saldo tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri in rianimazione, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 324 (ieri erano 319), mai così tanti da quanto viene comunicato il dato. Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 26.517 persone, con un incremento nelle ultime 24 ore di 419.