Coronavirus, 16 marzo. Sicilia 598 nuovi positivi, 225 sono della provincia di Palermo. Italia 20.396

Coronavirus, 16 marzo. Sicilia 598 nuovi positivi, 225 sono della provincia di Palermo. Italia 20.396

Coronavirus, 16 marzo. In Sicilia sono 598 i nuovi casi di Covid registrati  nelle ultime 24 ore. I morti sono 13 e complessivamente e il totale delle vittime siciliane del virus sale così a 4.371. Aumenta anche se lievemente la pressione sugli ospedali siciliani: al momento sono ricoverate complessivamente 838 persone (ieri 825)delle quali 113 in terapia intensiva (ieri erano 107) e 725 in area medica (ieri erano 718). I guariti sono stati 565 e dunque il numero degli attuali positivi al virus siciliani è di 14.776 (dei quali 13.938 in isolamento domiciliare).

I tamponi processati sono stati 24.551 e dunque il tasso di positivi alla luce dei nuovi 598 casi è del 2,43% assolutamente stabile.

NELLE PROVINCE. Palermo è sempre il territorio a registrare più casi. Ecco il dettaglio:  

Palermo: 47.859 casi dall’inizio della pandemia (225 nuovi casi)

Catania: 43.686 (136)

Messina: 20.477 (18)

Siracusa: 11.248 (32)

Trapani: 10.906 (29)

Ragusa: 8.878 (23)

Caltanissetta: 7.492 (36)

Agrigento: 6.829 (63)

Enna: 4.553 (36)

IN ITALIA, sono 20.396 i positivi al test del coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, che portano il totale a 3.258.770. Ieri i casi individuati erano stati 15.267. Sono invece ben 502 le vittime in un giorno (ieri erano 354) per un totale dall’inizio dell’emergenza di 103.001.

Sono 369.379 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 179.015. Il tasso di positività scende al 5,5%, in calo di ben 3 punti rispetto a ieri quando era stato dell’8,5%.

Sono 3.256 (3.157) i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 99 più di ieri nel saldo tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri in rianimazione, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 319 (ieri erano 243). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 26.098 persone, con un incremento nelle ultime 24 ore di 760.