Controlli dei carabinieri nell'Agrigentino, sei denunce

Controlli dei carabinieri nell'Agrigentino, sei denunce

AGRIGENTO – E’ di sei persone denunciate alla Procura della Repubblica il risultato di una serie di attività di polizia giudiziaria portate a termine nei giorni scorsi dai Carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento. Possesso ingiustificato di chiavi alterati o grimaldelli, questo il titolo del reato ipotizzato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Sciacca che in tarde ore serali hanno bloccato M.R., 37enne eS.G., 45enne, a bordo di una Fiat Punto  con oggetti vari atti allo scasso, ovviamente posti subito sotto sequestro.  occupazione abusiva di un alloggio dell’Istituto Autonomo Case Popolari  a Santa Margherita sono stati deferiti in stato di libertà C.V.F., 35enne e D.R., 24enne, entrambi noti ai Carabinieri per i loro pregressi con la giustizia. Invece a Ribera i miliari della locale Tenenza a conclusione di un’attività d’indagine hanno deferito F.H., tunisino residente in provincia di Siracusa, per avere ricettato un telefonino, risultato provento di furto. Denuncia a piede libero anche per L.P.G., pescatore lampedusano di 45 anni, che in via Cameroni di Lampedusa, a seguito di una perquisizione effettuata sulla sua persona dai Carabinieri della locale Stazione, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di ben 18 centimetri di lunghezza complessiva, detenuto senza giustificato motivo.

Leave a comment

Rispondi