Controlli a Caltanissetta, tre donne rischiano il foglio di via

Controlli a Caltanissetta, tre donne rischiano il foglio di via

Nel primo pomeriggio di ieri, i poliziotti della Sezione Volanti, a seguito di segnalazione pervenuta sulla linea di emergenza 113, sono intervenuti in Via Due Fontane dove hanno proceduto al controllo di un’autovettura Fiat Panda con a bordo tre donne sospette. Due delle tre occupanti del mezzo, rispettivamente una di 22 e l’altra di 23 anni, da una verifica presso il Centro elaborazione dati del Ministero dell’Interno, risultavano avere numerosi precedenti di polizia per vari reati di furto, furto in abitazione, guida senza patente, falsa attestazione sulla propria identità, ricettazione, possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli, evasione e altro. L’atra donna, una 27enne, risultava immune da pregiudizi penali. Tutte e tre dichiaravano di risiedere presso il campo nomadi del quartiere Librino a Catania. Le stesse, che erano state viste aggirarsi a San Cataldo, non fornivano alcuna valida e plausibile giustificazione circa la loro presenza a San Cataldo e in questo Capoluogo, quindi venivano accompagnate in Questura per ulteriori accertamenti. La 27enne, a seguito di un accurato controllo, svolto presso il Gabinetto provinciale della Polizia scientifica, risultava aver fornito false generalità ai poliziotti ed era compiutamente identificata per una cittadina di nazionalità Serba con numerosi precedenti penali per i reati di furto in abitazione, ricettazione, possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli ed evasione. La conducente del mezzo risultava, invece, possedere una patente serba non convertita in Italia entro i termini di legge. Gli agenti procedevano quindi a denunciare, alla locale Procura della Repubblica, l’una per il reato di falsa attestazione sulla propria identità personale e a ritirare la patente di guida all’altra, contestando alla stessa la violazione amministrativa prevista del Codice della Strada. La posizione delle tre donne sarà vagliata nei prossimi giorni dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura per l’emissione nei confronti delle stesse della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno in questo Capoluogo e nel Comune di San Cataldo..

Leave a comment

Rispondi