Conferenza dei Sindaci nisseni a Sommatino, Ruvolo: “Unità e Legalità contro ogni intimidazione”

Conferenza dei Sindaci nisseni a Sommatino, Ruvolo: “Unità e Legalità contro ogni intimidazione”

Una riunione della conferenza dei sindaci della provincia di Caltanissetta presieduta dal primo cittadino
del capoluogo nisseno Giovanni Ruvolo, si è svolta a Sommatino  allo scopo di manifestare la concreta vicinanza ai colleghi Crispino Sanfilippo, Francesco La Rosa, sindaci rispettivamente di Sommatino, Niscemi  fatti oggetto di minacciosi atti intimidatori.
L’incontro è servito  ai primi cittadini del comprensorio nisseno per  serrare le fila e ribadire la lotta a ogni forma di violenza:”I sindaci -ha detto Giovanni Ruvolo introducendo i lavori nel Municipio sommatinese-  sono in prima linea  per difendere il territorio dalle tante insidie quotidiane e fare rispettare le regole della convivenza civile.  Questa riunione che ho voluto si svolgesse simbolicamente a Sommatino -ha  ribadito il primo cittadino di Caltanissetta- vuole sottolineare  la nostra compattezza che non arretra anzi si rafforza di fronte alle intimidazioni e alle minacce. Chi tocca  uno di noi -ha aggiunto Ruvolo- colpisce  il lavoro di tutti noi che ogni giorno agiamo in prima linea e spesso in solitudine, per trovare soluzioni condivise tra le tante difficoltà anche economiche dei Comuni e dei nostri territori. Da questo punto di vista in provincia di Caltanissetta abbiamo già dimostrato di essere avanti perchè da diversi mesi ormai agiamo unitariamente nel segno della solidarietà per trovare soluzioni condivise a  problemi di natura sovra comunale perche questioni ampie e complesse che vanno affrontate nella loro globalità”.
Durante la riunione i ventidue sindaci(era assente quello di Niscemi per motivi di salute) è stato unanimemente ribadito l’impegno per la legalità come fattore di sviluppo del comprensorio nisseno e presupposto indispensabile per fare fronte ai problemi delle comunità locali.
Su proposta del sindaco Ruvolo la conferenza dei sindaci si è aggiornata a gennaio per preparare l’incontro con l’assessore regionale alla salute Baldo Gucciardi e il dirigente regionale del servizio veterinario per affrontare le questioni relative ai servizi sanitari ai cittadini del comprensorio e quello del randagismo molto avvertito in tutti i comuni, problema che può essere affontato solo in ottica provinciale.