Concluse a Porto Empedocle le operazioni di sbarco di 642 migranti

Concluse a Porto Empedocle le operazioni di sbarco di 642 migranti

  Si sono concluse a P. Empedocle le operazioni di sbarco, coordinate dalla sala operativa della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, di <strong>642 migranti</strong>(tra cui 35 donne, di cui 1 incinta e 19 minori), provenienti prevalentemente da Siria, Somalia, Nigeria, Eritrea, Pakistan, Marocco, Mali, Sudan e Ghana, recuperati nel Mar Libico dalla nave della Marina Militare Italiana “ORIONE”. La nave è giunta agli ormeggi alla banchina Todaro, con l’ausilio del Pilota del porto, del rimorchiatore VIGATA e del Gruppo Ormeggiatori, alle ore 08.50. 1 migrante (una donna incinta) è stato sbarcato prioritariamente ed affidato al personale sanitario della Croce Rossa Italiana che ha provveduto al suo trasferimento in ambulanza all’Ospedale Civile di Agrigento. Le operazioni di sbarco hanno avuto inizio alle ore 09.30. Militari della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera hanno fornito assistenza al dispositivo delle forze di polizia e degli operatori socio-sanitari, coordinato dall’Autorità di P.S., cui i migranti sono stati affidati (dopo il nulla-osta allo sbarco da parte dell’Ufficio di Sanità Marittima) per gli adempimenti di rito ed il successivo trasferimento presso idonee strutture. Quello di oggi è il quinto sbarco di migranti coordinato nel <strong>2015</strong> dalla Capitaneria di Porto di P. Empedocle, dove dall’inizio dell’anno sono sbarcate <strong>2165 </strong>persone (più<strong> 29</strong> cadaveri) (1171 in occasione di operazioni coordinate dalla Guardia Costiera, 441 trasferiti da Lampedusa con nave di linea e 13 rintracciate a terra dopo sbarco autonomo). Nel <strong>2014</strong> sono stati <strong>15.269</strong> i migranti (più <strong>21</strong> cadaveri) sbarcati a P. Empedocle in occasione di 58 operazioni di trasbordo o sbarco, coordinate dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, che hanno interessato 66 unità navali, cui si aggiungono <strong>2.065 </strong>migranti trasferiti a bordo del traghetto di linea per le isole Pelagie e <strong>125</strong> migranti intercettati in mare, o rintracciati a terra dopo lo sbarco, in occasione di 10 operazioni di contrasto al fenomeno migratorio che hanno coinvolto personale e mezzi della Guardia Costiera, per un totale di <strong>17.459 </strong>persone (più <strong>21</strong> cadaveri) giunte a P. Empedocle nel corso dell’anno..

Leave a comment

Rispondi