Comunali: M5s, trionfo in Sicilia e Regione prossimo obiettivo

Comunali: M5s, trionfo in Sicilia e Regione prossimo obiettivo

(AGI) – Palermo, 2 giu. – “L’inizio delle fine della partitocrazia”. Il gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle all’Ars commenta cosi’ l’ultima tornata elettorale che “abbatte l’ultima linea Marginot dei partiti e sfonda anche nell’insidiosissimo e paludoso terreno delle amministrative”. “Avere giganteggiato anche in una competizione in cui il voto d’opinione e’ schiacciato da interessi di bottega, pressioni clientelari e scorrettezze di ogni tipo – commentano i parlamentari regionali del movimento, prima forza alle ultime regionali – e’ la conferma che siamo nella strada giusta. Il raffronto con le precedenti omologhe consultazioni e’ esaltante e conferma che il Movimento e’ tutt’altro che un fuoco di paglia, come si auguravano in molti”. In alcuni Comuni siciliani le liste M5S hanno portato a casa quasi il 30 per cento dei voti, piazzando consiglieri un po’ ovunque, ha conquistato un altro Comune, Pietraperzia (Enna) con Antonio Bevilacqua, e si accinge al ballottaggio in altri due: a Gela, dove con il 24,25% (12% la lista) Domenico Messinese si e’ piazzato davanti al candidato di Crocetta; e Augusta, dove la lista con il 16,27% ha piu’ che doppiato il Pd, mentre la candidata Cettina Di Pietro e’ in vantaggio in vista del ballottaggio con quasi il 31%. “Fatto – rivendicano i pentastellati – che suona come una sonora bocciatura per le politiche tutt’altro che ambientalistiche del governo. Ci confermiamo in sostanza la prima forza politica nell’isola e la seconda a livello nazionale. E tutto questo a fronte di un Pd in piena emorragia di consensi e ad un centrodestra del tutto inconsistente. Le prove generali per il governo dell’isola hanno funzionato benissimo: la prossima tappa siciliana sara’ palazzo d’Orleans”. (AGI) . 

Leave a comment

Rispondi