Competitività territoriale, Azzurra Cancelleri (M5S): “Dal governo notevole sostegno alle aree interne anche nella provincia nissena”

Competitività  territoriale, Azzurra Cancelleri (M5S): “Dal governo notevole sostegno alle aree interne anche nella provincia nissena”

Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 dicembre scorso sono state individuate le modalità di accesso e le relative ripartizioni dei contributi in favore dei comuni delle aree interne, a valere sul Fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali.

La dotazione del fondo è triennale, con riferimento agli anni 2020-2022 e le risorse complessive, pari a 210 milioni di euro, andranno a beneficio di circa 3 mila comuni italiani e verranno distribuiti anche in provincia di Caltanissetta nei seguenti Comuni: Bompensiere (euro 43.992), Acquaviva Platani (euro 55.394), Sutera (euro 66.974), Villalba (euro 74.182), Marianopoli (euro 80.414), Resuttano (euro 84.432), Milena (euro 114.356), Campofranco (euro  114.740), Vallelunga Pratameno (euro 126.379).

“Con questa importante misura il Governo intende consentire  ai  comuni delle aree interne di far fronte alle maggiori necessità di sostegno  del  settore  artigianale  e  commerciale  conseguenti   al manifestarsi dell’epidemia, assicurando  un  maggiore livello di benessere e inclusione sociale  dei  cittadini  di  queste aree, caratterizzate  dalla  lontananza  dai   servizi   essenziali” spiega la Cancelleri e precisa “I contributi verranno assegnati tenendo conto della quota stabilita in relazione alla dimensione  demografica degli enti ed in  base  a  criteri  di  perifericità e potranno essere utilizzati per azioni di sostegno economico in favore di piccole e micro imprese”.

“Naturalmente è previsto un monitoraggio dei contributi che sarà  effettuato dal Ministero dell’economia e l’Agenzia per la  coesione  territoriale  effettuerà  controlli  a campione ma sono certa che gli enti locali nisseni interessati sapranno utilizzarli in maniera corretta, valorizzando adeguatamente quel capitale territoriale” conclude la deputata nissena.