Commissario Straordinario dell’ASP di Agrigento replica all' On. Firetto

Commissario Straordinario dell’ASP di Agrigento replica all' On. Firetto

 Con riferimento alle dichiarazioni dell’Onorevole Firetto in merito alle giustificazioni fornite da questa amministrazione e considerate palesemente insipienti, lo scrivente rassicura di comprendere appieno le questioni da governare e precisa che non considera normale il trasferimento di un paziente ad altro presidio ospedaliero in caso di guasto delle apparecchiature tecnologiche, lo considera semmai necessario ed indispensabile per garantire al paziente stesso l’assistenza sanitaria di cui ha bisogno. Non ritiene, ancora normale non "approntare preventivamente misure di protezione gestionali o contrattuali che assicurino la continuità di un servizio essenziale…" Tant’è che con deliberazione n. 3429 del 08/08/2013 ha affidato alla GE Medical Sistem Italia SpA di Milano il servizio triennale di manutenzione full risk su apparecchiature radiologiche di marca GE health care in uso presso i presidi ospedalieri della Asp di Agrigento ed a seguito di tale aggiudicazione sono stati effettuati sulla TAC dell’ospedale “San Giovanni di Dio” n. 4 interventi di manutenzione ordinaria, l’ultimo dei quali il 21 novembre scorso e n. 13 interventi di manutenzione straordinaria. Lo scrivente, però, non può prevedere l’imponderabile nè rispondere di un’apparecchiatura che sicuramente è vetusta e sottoposta ad un sovraccarico di lavoro. Tanto si è ritenuto di dovere precisare per una informazione corretta e per una conoscenza dei fatti scevra da inutili strumentalizzazioni che minano la fiducia dell’utenza nei confronti del servizio sanitario pubblico della provincia di Agrigento. <span style="font-family: Calibri; font-size: medium;"> </span>

Leave a comment

Rispondi