Comitato Santa Croce: "Contrari agli abbonamenti per i residenti"

[embed_video id=57392] Contrario il Comitato Santa Croce di Caltanissetta, al regolamento  per l’attribuzione del permessi per la sosta in centro storico
Art. 1
Il presente Regolamento ha lo scopo di agevolare economicamente e logisticamente i cittadini i in Centro Storico .nel parcheggio della pro p rià autovettura.
Più in generale, il presente Regolamento vuole dare un contributo nel miglioramento della qualità della vita del cuore della Città di Caltanissetta in modo da renderlo più appetibile ed attrattivo per i cittadini nisseni.
Art. 2
Gli spazi per la sosta e le agevolazioni economiche di cui al presente Regolamento sono destinati ai seguenti soggetti:
A) Residenti anagrafici nelle vie ed aree di cui all’allegato “A” in possesso di autovettura in quanto proprietari, titolari di contratto di leasing ovvero di utilizzatori di autovettura messa a disposizione dall’Ente o impresa presso cui operano.
B) Studenti universitari residenti fuori dal Comune di Caltanissetta domiciliati nelle vie ed aree di cui all’allegato “A” con regolare contratto di locazione ad uso abitativo in possesso di autovettura, per non più di una autovettura per ogni unità abitativa.
C)Professionisti, dipendenti pubblici e privati, esercenti commerciali e loro dipendenti l cui studi, uffici o esercizi commerciali ricadono all’interno dei perimetro di cui all’allegato A).
Il permesso è rilasciato agli autoveicoli di cui all’art. 54 del Codice della Strada eccetto autobus, autotreni, autoarticolati, autosnodati, autocaravan, mezzi d’opera, rimorchi, roulotte, carrelli e comunque autoveicoli di lunghezza superiore a quella degli stalli di sosta.
Art. 3
Il tipo di agevolazione e i destinatari delle stesse sono così distinti:
Parcheggio “Medaglie D’Oro”: sono previsti 80 abbonamenti diurni (dalle ore 8,00 del mattino alle ore 21,00) ad un prezzo di Euro 30,00 mensili destinati ai soggetti individuati alle lettere A e C dell’articolo 2 e di Euro 20,00 alla categoria di cui al punto B articolo 2.
Nell’attribuzione di n.40 abbonamenti sugli 80 complessivi, gli esercenti commerciali e loro dipendenti avranno diritto di prefazione rispetto alle altre categorie di cittadini beneficiarie degli abbonamenti.
Nella Piazza G. Marconi, nella Piazza Mercato Grazia e nelle Vie del Centro Storico presenti all’interno dell’area di cui all’allegato ” A”, gli automobilisti di cui ai punti A e B dell’articolo 2) del Regolamento, hanno diritto di usufruire gratuitamente degli stalli nelle fasce orarie ricomprese tra le ore 8,00 e le ore 9,00, dalle ore 12,30 alle ore 16,30 e dalle ore 19,00 alle ore 20,00.
Art. 4
Nei parcheggi gratuiti, delimitati dalle strisce bianche, all’interno del perimetro indicato nella planimetria allegata al presente regolamento, sono previsti appositi stalli di un colore distinto rispetto a quello previsto per gli stalli a pagamento, destinati gratuitamente ai residenti nel numero di 120 (centoventi).
Gli stalli gratuiti per i residenti in centro storico (residenti nell’area delimitata dall’allegato A) verranno distribuiti nell’area di cui sopra secondo criteri tecnici individuati dal Comando di Polizia Municipale. Il Comando, comunque dovrà cercare di distribuire gli stalli gratuiti destinati ai residenti in maniera omogenea in tutta l’area di cui all’allegato “A” individuandoli in maniera quanto più vicina alle abitazioni dei residenti.
Il colore degli stalli gratuiti destinati ai residenti è individuato dal Comando di P.M., nel rispetto del Codice della Strada.
Art. 5
l soggetti individuati all’articolo 2 dovranno richiedere i permessi al Comando dei Vigili Urbani su cui graverà l’onere di verificarne il possesso dei requisiti previsti per le agevolazioni dì cui al presente Regolamento nonché il rilascio delle relative autorizzazioni.
Con espresso riferimento alla categoria individuata all’articolo 2 punto A si precisa che non potrà essere assegnato più di un permesso per abitazione, intesa come unità immobiliare adibita alla dimora del singolo nucleo familiare.
Sarà cura del Comando di Polizia Municipale individuare la forma ed il colore del permesso da esporre sul veicolo.
Art. 6
l richiedenti, mediante autocertificazione, dovranno attestare e sottoscrivere i seguenti stati, condizioni, fatti e requisiti:
• Cognome, nome, dati anagrafici, residenza, domicilio abitativo.
• Di trovarsi nelle condizioni di cui all’Art 2.
• Numero di targa dell’autoveicolo (allegando fotocopia, in carta semplice del relativo libretto di Circolazione); per gli utilizzatori di autovettura messa a disposizione dall’Ente o impresa presso cui operano allegando inoltre la dichiarazione dell’Ente o imprese attestante l’utilizzo di un mezzo proprio da parte del richiedente.
• Fotocopia della patente del richiedente.
• Autocertificazione in cui si dichiara di non possedere a qualsiasi titolo un box o posto auto all’interno della area di cui all’allegato “A”.
• I richiedenti dovranno dichiarare inoltre che nell’ambito del nucleo familiare non vi sono box o posti auto accessibili di proprietà, in locazione o locati in uso gratuito ad altri soggetti non residenti all’interno dell’area di cui all’allegato “A” (questa condizione non da titolo alla richiesta di permessi di sosta).
Art. 7
Il contrassegno non riproducibile, riportante gli estremi del veicolo, il numero progressivo e la data di scadenza potrà essere dotato di codice a barre o cip per la lettura per evitare le falsificazioni.
E’ fatto obbligo di esporre sul cruscotto anteriore del veicolo, in maniera visibile, l’originale dei contrassegno ogni qualvolta venga utilizzato lo sta!lo di sosta.
Il permesso ha validità di anni uno dalla data di rilascio.
Il permesso, dopò la scadenza, dovrà essere restituito al Comando di Polizia Municipale.
Art. 8
Il Comando dei VV.UU. effettuerà le verifiche relative alla veridicità delle dichiarazioni mediante controllo di quanto dichiarato nelle autocertificazioni.
In caso di dichiarazioni non veritiere si procederà alla revoca immediata del permesso assegnato.
Coloro che effettueranno dichiarazioni mendaci saranno segnalati all’autorità giudiziaria.
Art. 9
Durante il periodo di validità del permesso è fatto obbligo al titolare di comunicare, in forma scritta al Comando dei Vigili Urbani, e per conoscenza all’Amministrazione Comunale, ogni modifica a quanto dichiarato con l’autocertificazione, ovvero l’eventuale sostituzione dell’autovettura oggetto del permesso, ai fini di rettifica dei permesso stesso.
E’ altresì fatto obbligo di comunicare, sempre durante il periodo di validità, i casi di smarrimento o sottrazione del permesso. In tale evenienza, la comunicazione dovrà essere corredata di denuncia di smarrimento o furto alla competente autorità.
Art. 10
Il permesso, di cui al presente regolamento, è dichiarato decaduto qualora il titolare:
a) Perda il possesso di anche uno solo dei requisiti di cui all’art.2.
b) Ometta di comunicare, in forma scritta,al Comando dei Vigili urbani eventuali modifiche dei requisiti di cui al precedente art. 2 ovvero la modifica di quanto dichiarato ai sensi del precedente art. 6 entro e non oltre 30 giorni dalle avvenute modifiche.
Ai fini dell’emissione dell’atto di decadenza del permesso, il Comando dei Vigili Urbani notifica a norma di legge l’addebito.
Avverso il provvedimento di contestazione l’interessato può far pervenire al Sindaco scritto difensivo e la documentazione a proprio favore.
Il soggetto destinatario di addebito può chiedere, inoltre, di essere sentito.
La presentazione degli scritti difensivi, la presentazione di documentazione e l’audizione dovranno effettuarsi entro 30 giorni dalla data di notifica del provvedimento di contestazione.
Il Sindaco, esaminati i documenti inviati e gli argomenti esposti nello scritto difensivo fatto pervenire eventualmente dall’interessato e sentito il Comando della Polizia Municipale, procede con provvedimento motivato alla dichiarazione di decadenza del permesso se ritiene infondato l’addebito; altrimenti, emette provvedimento motivato di archiviazione dell’addebito.
I provvedimenti del Sindaco sono notificati all’interessato secondo la normativa vigente.
Art. 11
Fatte salve le sanzioni penali previste nel caso di dichiarazioni mendaci, nonché le sanzioni amministrative previste dal vigente Codice della Strada, le violazioni al presente Regolamento sono punite con la sanzione prevista dall’art. 7 bis del Decreto Legislativo 18 Agosto 2000 n° 267 e successive modificazioni ed integrazioni, con un minimo dì euro 25,00 ad un massimo di euro 500,00.
Qualora la violazione non possa essere immediatamente contestata, il verbale deve essere notificato entro 90 (novanta) giorni dall’accertamento, al titolare del permesso ai sensi dell’art. l4 della Legge 689/81.
Entro 60 (sessanta) giorni dalla contestazione o dalla notifica è ammesso il pagamento in misura ridotta ai sensi dell’art. 16 della Legge 689 /81.
Art. 12
Al presente regolamento dovrà darsi esecuzione entro novanta giorni dalla pubblicazione dello stesso all’Albo pretorio, con la modifica dei contratti in essere con i gestori degli stalli a pagamento.

– See more at: http://www.giornalenisseno.com/2016/01/19/abbonamenti-per-parcheggiare-in-centro-storico-commercianti-e-residenti-contrari/#sthash.Ww9BPwfD.dpuf