“Cobra 67”. Arrestato l'ultimo ricercato Di Stefano Nunzio

“Cobra 67”. Arrestato l'ultimo ricercato Di Stefano Nunzio

La Squadra Mobile di Catania, nel corso della notte ha eseguito nel Capoluogo etneo l’ultima misura cautelare emessa dal Tribunale di Caltanissetta a carico di dieci pregiudicati condannati in primo grado. L’uomo è stato sorpreso nel sonno presso la propria abitazione.

La predetta misura era l’ultima da eseguire, di dieci emesse e eseguite dalla Squadra Mobile di Caltanissetta nei giorni scorsi, a carico di pregiudicati indagati nell’ambito dell’operazione di polizia giudiziaria denominata “Cobra 67” e già condannati in primo grado, con sentenza del Tribunale di Caltanissetta del 19/10/2015, a pesanti pene detentive, per essere stati ritenuti responsabili di gravi reati tra i quali il traffico di sostanze stupefacenti.

Con le misure cautelari emesse dal Tribunale di Caltanissetta, ex art. 275, comma 1 bis del codice di procedura penale, contestualmente a una sentenza di condanna, su richiesta della Procura della Repubblica, è stata ravvisata da parte del Giudice l’attualità della pericolosità sociale dei condannati, desunta dall’esito del procedimento penale, dalle modalità di esecuzione dei reati e da elementi di pericolosità attuale sopravvenuti, a seguito di ulteriori indagini eseguite dalla Squadra Mobile di Caltanissetta.

Infatti i predetti anche dopo la condanna hanno commesso altri fatti reato della medesima indole.

1. DISTEFANO Nunzio, sottoposto alla custodia cautelare in carcere, e già condannato alla pena di anni quattordici e mesi sei di reclusione;