“Cobra 67″, arrestati i fratelli Giudici

“Cobra 67″, arrestati i fratelli Giudici

Salgono a nove le persone arrestate dalla Squadra Mobile di Caltanissetta, che da 48 ore è impegnata nella esecuzione delle misure cautelari emesse dal Tribunale di Caltanissetta a carico di dieci condannati nel primo grado del maxi processo Cobra 67 su spaccio di droga, furti, attentati ed estorsioni. Gli ultimi due rintracciati dagli investigatori della sezione Antirapina sono i fratelli Antonino e Maurizio Giudici, che erano accusati di estorsione per essersi imposti – secondo l’accusa – come buttafuori nell’ex discoteca La Suite di Pian del Lago. In particolare, al termine del processo conclusosi lo scorso 19 ottobre, Maurizio Giudici è stato condannato a 10 anni di reclusione e a pagare una multa da 1.500 euro. A lui è stata notificata la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Caltanissetta. Anche suo fratello Antonino è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Caltanissetta e il Tribunale lo ha condannato alla pena di 8 anni 11 mesi di reclusione oltre alla multa di 1.500 euro. All’appello manca soltanto uno dei condannati, che in queste ore è in fase di rintraccio da parte della Squadra Mobile.