Cessione Appalto Srr Ato 3:” Scongiurata perdita posti di lavoro”

Cessione Appalto Srr Ato 3:” Scongiurata perdita posti di lavoro”

segretari Snalv Manuel Bonaffini  e Fit CISL Mario Stagno comunicano la cessione appalto Srr Ato3- provincia Nord Caltanissetta senza perdita di posti di lavoro, di seguito la nota integrale:

 “Si invia la presente comunicazione, con preghiera di volerne assicurare la relativa diffusione, per informare che, in data odierna, presso la sede della SRR Ato 3 Caltanissetta Nord, alla presenza delle scriventi Organizzazioni Sindacali e presieduta dal Direttore della stessa SRR, si è tenuto un’apposito tavolo di consultazione sindacale per la definizione delle modalità del passaggio di cantiere del personale dell’SSR Ato 3 e della Srr Servizi Impianti alla nuova aggiudicataria del Servizio, ovvero la SEA Servizi Ecologici Ambientali Srl di Agrigento.

L’incontro, odierno, è stato convocato dalla predetta SRR a seguito delle nuove indicazioni fornite dall’aggiudicataria, con propria nota del 7 novembre scorso,  in ordine alla contrattualizzazione dei lavoratori, che verrà formalizzata nei prossimi giorni per mezzo degli istituti giuridici della cessione temporanea del contratto o di nuove assunzioni.

La Servizi Ecologici Ambientali di Agrigento, come predetto nuova aggiudicataria e le scriventi Organizzazioni Sindacali, di concerto con la SRR appaltante, hanno convenuto, a seguito dell’evolversi della situazione impiegatizia a valere sull’appalto in parola, di meglio regolare la distribuzione delle 1376 ore lavoro settimanali, in favore di tutti i lavoratori, pari a complessive 46 unità, raggiungendo un’adeguato equilibrio prestazionale.

Le scriventi Organizzazioni Sindacali, pertanto manifestano soddisfazione per il risultato raggiunto che trova fondamento nell’assiduo impegno profuso tanto in fase di contrattazione aziendale che in sede di contrattazione pubblica dinanzi il Centro per l’impiego di Caltanissetta, in particolare nella data del 29.07.2020, che ha condotto la Sea Srl ad accogliere le proposte sindacali in dette sedi precisate, senza scordare la stabilizzazione dei lavoratori tutti ascrivibile solo ed esclusivamente alla Fit Cisl ed allo Snalv Confsal.

Scongiurata, anche, la perdita di posti lavoro ed il mantenimento, prevalentemente, delle originarie sedi di lavoro di tutti i dipendenti che, certamente, continueranno a prestare la loro opera nelle proprie originarie sedi di lavoro.

Ulteriore risultato che le scriventi OO.SS. rivendicano è quello della rinuncia da parte della aggiudicataria ad ogni ipotesi di demansionamento dei lavoratori, con salvaguardia di tutti gli attuali livelli di inquadramento.

Approvato, anche, il piano di utilizzo del personale formalizzato dalla Servizi Ecologici Ambientali.”