Catania: rinvio a giudizio per la giudice Fascetto Sivillo che tolse la casa alla famiglia Ossino. Alessio:” Credo nella giustizia e da oggi in poi penserò solo alla musica”

Catania: rinvio a giudizio per la giudice Fascetto Sivillo che tolse la casa alla famiglia Ossino. Alessio:” Credo nella giustizia e da oggi in poi penserò solo alla musica”

Il giudice dell’udienza preliminare del Tribunale penale di Messina Fiorentino ha disposto il rinvio a giudizio del giudice Maria Fascetto Sivillo per i reati di diffamazione calunnia e abuso di ufficio. Accolte le richieste delle Parti Civili a seguito di udienza preliminare. ll dibattimento e’ fissato per il 17 giugno prossimo dinanzi al tribunale di Messina sezione collegiale. La vicenda vede in primo piano la famiglia Ossino nelle vesti di Parte Civile. Nello specifico stiamo parlando di Alessio Ossino, difeso dall’Avvocato Monica Catalano del Foro di Catania; Vincenzo Ossino, con l’Avvocato Chiara Matraxia del Foro di Catania e Carmela Scuderi, difesa dall’Avvocato Alessandro Scuderi del Foro di Siracusa. La questione nasce dalla messa in vendita all’asta di un immobile di proprietà delle persone offese per un debito di circa 30mila euro e che lievitò, secondo quanto dichiarato  dall’Avvocato Catalano, fino a superare quota 800mila euro. “Un atteggiamento abbastanza dubbio da parte della Giudice Fascetto – spiega il legale di Alessio Ossino -negli anni si è creata una situazione di tensione tra la dottoressa e la famiglia Ossino. Il mio cliente, così come anche le altre due persone offese, hanno sempre gridato le loro ragioni, agendo nel rispetto della legge“. Il cantante neomelodico Alessio Ossino, dichiara: “Non ho altro da aggiungere credo nella giustizia italiana e da oggi in poi penserò solo alla musica”