I comitati di quartiere di San Cataldo, chiedono al sindaco di dire "No" al centro d'accoglienza alla "Casa del Fanciullo"

[embed_video id=130544]Il comitato spontaneo dei cittadini di San Cataldo, ha incontrato ieri sera i comitati di quartiere della città, negozianti, artigiani, mamme ed è stato redatto un verbale depositato questa mattina al comune nel quale si chiede al sindaco Modaffari di indire una riunione alla presenza dei cittadini per ribadire un fermo “No” al centro d’accoglienza per 95 profughi alla Casa del Fanciullo. I cittadini chiedono al sindaco di stare al loro fianco e di incontrare il Prefetto per ribadire che San Cataldo, con organico carente nelle forze dell’ordine con le casse comunali a secco e con i giovani che emigrano in cerca di lavoro non può permettersi la presenza di altri 95 extracomunitari.