Carnevale niscemese 2016

Carnevale niscemese 2016

Tutto pronto per il Carnevale niscemese 2016 programmato dall’Amministrazione comunale presieduta dal sindaco Francesco La Rosa e che  a cura dell’assessorato al turismo e spettacolo a cui è preposta Valentina Spinello, si svolgerà da domenica 31 gennaio a martedì 9 febbraio.

Carnevale niscemese sempre più verso gli antichi fasti e dedicato quest’anno al “Quarto ritorno di Peppe Nappa”, il leggendario personaggio che ha fatto sempre sorridere intere generazioni di bambini della città  ed un tempo protagonista di vari  racconti fantasiosi e divertenti da parte dei più grandi.

L’Amministrazione comunale, infatti collaborata dal fabbro Totò Buscemi, intende riportare il Carnevale niscemese all’antico splendore con il coinvolgimento delle scuole, delle associazioni e di gruppi di cittadini in maschera e non che hanno annualmente la passione di realizzare carri allegorici.

Sono cinque attualmente i carri allegorici a tema in corso di realizzazione e che sfileranno per la prima volta in apertura del Carnevale niscemese 2016 domenica 31 gennaio alle 16, per le strade della città e con partenza da piazza Vittorio Emanuele.

Al rientro dei carri in piazza, è prevista una serata di animazione con musica e balli in maschera.

Ma non è esclusa del tutto la possibilità che possano essere realizzati entro la fine del mese altri carri allegorici.

Il primo carro in corso di realizzazione a cura delle Suore orsoline, è intitolato “Masha e l’Orso”; il secondo carro intitolato “Lupin”, sta per essere realizzato dall’associazione sportiva “Santa Maria”; Al terzo carro, intitolato “Grease”, sta già lavorando il fabbro Totò Buscemi con il suo staff; il quarto carro, intitolato “I pirati dei caraibi”, sta per essere completato dall’associazione di danza sportiva “Top dance”, mentre il quinto carro allegorico, di cui ancora non è stata resa nota la connotazione, sta per essere realizzato dall’associazione genitori di soggetti diversabili.

In programma per il Carnevale niscemese 2016 sabato 6 febbraio alle 16, in piazza Vittorio Emanuele, un’animazione pomeridiana per bambini con la distribuzione di zucchero filato ed alle 20, al palazzetto dello sport “Pio la Torre”, una serata danzante a cura dell’associazione “Top dance”.

Per domenica 7 febbraio alle 10 ed alle 16, i carri allegorici ed i vari gruppi in maschera. torneranno a sfilare per le strade della città con tanta musica ed allegria.

Lunedì 8 febbraio alle 16, ancora una sfilata dei carri allegorici e dei gruppi in maschera con animazione, musica e ballo, pop corn e zucchero filato in piazza Vittorio Emanuele.

Per martedì 9 febbraio ultimo giorno del Carnevale, è prevista alle 10, una sfilata dei carri allegorici con la partecipazione degli alunni delle scuole in maschera.

Nel pomeriggio, alle 16, con i carri allegorici in mostra in piazza Vittorio Emanuele, avrà inizio un’attività di animazione con musica e balli.

Dal 31 gennaio al 13 febbraio inoltre, sarà visitabile presso la biblioteca comunale “Mario Gori” una mostra fotografica storica sul Carnevale niscemese a cura di Cettina Callari e Totò Cusa.

In serata le premiazioni delle maschere e lo svolgimento di un sorteggio e così come è tradizione, a chiusura del Carnevale niscemese, il pupazzo di Peppe Nappa, sarà dato alle fiamme.

“Abbiamo cercato di organizzare al meglio il Carnevale 2016 sin dal mese di ottobre con incontri aperti a tutte le associazioni ed ai gruppi di cittadini desiderosi di realizzare carri”, afferma l’assessore al turismo e spettacolo Valentina Spinello.

“Abbiamo messo a disposizione i box del mercato ortofrutticolo per la realizzazione dei carri allegorici.

Per la mostra fotografica storica sul Carnevale niscemese”, aggiunge l’assessore Valentina Spinello,”sì invitato i cittadini a fare pervenire le foto storiche del Carnevale presso  l’ufficio di gabinetto del sindaco dove saranno scannerizzate a vista e restituite, nonché a fare pervenire  giornali in disuso presso il Centro dell’associazione genitori di soggetti diversamente abili per la realizzazione dei coriandoli”.