Carabinieri, otto denunce nel Nisseno

Carabinieri, otto denunce nel Nisseno

Intensificati i controlli sul territorio. I carabinieri della compagnia, a seguito di una intensificazione dei servizi volti alla prevenzione ed alla repressione dei reati in genere, hanno denunciato 8 persone per reati vari: coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, guida senza patente, guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche, tentato furto e minaccia. A Caltanissetta, alle ore 23.00 circa di ieri 09 gennaio 2014, i carabinieri della radiomobile della compagnia di caltanissetta, impegnati in un servizio di pattuglia sul capoluogo, transitando per via della regione, hanno notato una “opel” sospetta con a bordo due giovani ed hanno deciso di effettuare i controlli del caso. intimato l’alt al conducente, i due occupanti sono stati fatti scendere ed i militari hanno proceduto all’identificazione ed alla perquisizione personale. nella tasca del giubbotto del conducente, i carabinieri hanno rinvenuto un involucro contenente 0.75 grammi di sostanza stupefacente, presumibilmente marijuana; la perquisizione è stata poi estesa all’interno del veicolo dove, ben occultato sotto il tappetino lato passeggero, è stato rinvenuto un secondo involucro in cellophane contenente ulteriori 0.50 grammi di sostanza stupefacente, sempre marijuana. sostanza posta sotto sequestro amministrativo. alla luce di quanto sopra, i giovani sono stati segnalati alla competente autorità amministrativa per la violazione dell’art.75 c.5 d.p.r. 309/1990 ed inoltre subiranno il ritiro della patente di guida, per la prevista sospensione di 30 giorni.<br />Sempre durante la serata di ieri, i militari del nucleo operativo e radiomobile, nel corso di un servizio mirato alla repressione dei reati in materia di droga, hanno denunciato in stato di libertà un minore di caltanissetta, poiché, a seguito di perquisizione domiciliare effettuata all’interno della camera da letto a lui in uso, hanno rinvenuto una piantina di sostanza stupefacente tipo “marijuana” che il ragazzo stava coltivando, riposta in uno zaino con lampada termica collegata alla rete elettrica. i militari, dopo aver sequestrato la pianta, lo zainetto e la lampada, lo hanno denunciato alla locale procura per i minori, per la violazione prevista dall’art. 73 del d.p.r. nr. 309/90 “coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio”. Durante la mattinata di ieri, a caltanissetta, i carabinieri della radiomobile, durante un servizio di pattuglia in via don minzoni, presso il tribunale per i minorenni, hanno proceduto alla perquisizione personale di due uomini s.m. settantenne e g.m., quarantenne, entrambi della provincia di enna, rinvenendo due coltelli, lunghi rispettivamente 16 cm di cui 7 di lama e 15 cm di cui 7 di lama, entrambi acuminati. i coltelli sono stati sequestrati e i due sono stati denunciati a piede libero per il reato di porto abusivo di arma bianca previsto dall’art. 4 della legge 110/75.<br />A Serradifalco, durante la serata del 09 gennaio, nel corso di un servizio perlustrativo nelle campagne di serradifalco, intensificato in ragione del continuo susseguirsi di reati contro il patrimonio, i carabinieri della locale stazione sono transitati in via ricotta, in prossimità del cimitero comunale, dove hanno notato una “ford mondeo” con gli sportelli aperti, parcheggiata sul margine sinistro della strada. a breve distanza dalla stessa vi era un autocarro “volvo” parcheggiato sul margine opposto. valutando la situazione assai sospetta, i militari, ben occultati, hanno atteso eventuali sviluppi e dopo qualche minuto infatti, hanno notato un uomo intento ad attraversare la strada all’altezza dell’autocarro. immediatamente raggiunto dalla pattuglia, avendo finanche i vestiti intrisi di gasolio, si appurava che lo stesso aveva tentato di asportare del carburante dall’autocarro. da una veloce ispezione infatti, i militari hanno rinvenuto una tanica in plastica, contenente circa due litri di gasolio, occultata sotto l’autocarro ed un tubo in gomma poggiato sul manto stradale, proprio in corrispondenza del serbatoio, tutto posto sotto sequestro. l’uomo, c.g., classe ’57 di serradifalco, e’ stato condotto in caserma per gli accertamenti di rito, dove e’ stato dunque deferito alla procura della repubblica per il reato di tentato furto previsto e punito dagli artt. 56, 624 e 625 c. 7 cp.<br />A San Cataldo, nella tarda serata del 7 gennaio, la pattuglia della locale tenenza, durante un servizio di controllo della circolazione stradale, ha deferito in stato di libertà alla procura per i minori, un giovane sancataldese. il ragazzo infatti e’ stato fermato durante un posto di controllo effettuato in piazza risorgimento, alla guida di un ciclomotore senza la patente per non averla mai conseguita. oltre alla denuncia per guida senza patente prevista dall’art. 116 c. 15° e 17° del c.d.s., il minore ha subìto inoltre il ritiro della carta di circolazione ed il sequestro del mezzo<br />Sempre a san cataldo, durante il pomeriggio dell’8 gennaio, i militari della pattuglia della locale tenenza, durante un servizio di controllo della circolazione stradale effettuato in via ugo foscolo, hanno deferito in stato di liberta’ un uomo di san cataldo, g.s., classe ’72, gravato da precedenti di polizia, poiche’ colto alla guida della propria autovettura “fiat”, in stato di ebbrezza alcolica. i controlli effettuati con l’etilometro, infatti, hanno riportato un tasso alcolemico nel sangue pari a 2.18 g/l nella prima misurazione e pari a 2.41 g/l nella seconda. oltre alla denuncia ex art. 186 comma 2° lettera c del c.d.s., l’uomo ha subìto il ritiro della patente di guida.<br />Nella tarda serata del 5 gennaio, sempre a san cataldo, i carabinieri della locale tenenza ed i militari della radiomobile della compagnia di caltanissetta sono intervenuti, in una contrada periferica, per una lite in famiglia e perche’ qualcuno aveva segnalato alla centrale operativa del comando provinciale dei carabinieri di caltanissetta l’esplosione di alcuni colpi d’arma da fuoco. giunti immediatamente sul posto, i carabinieri apprendevano effettvamente che, a seguito di un alterco tra due uomini, uno di questi aveva lanciato un vaso ed aveva esploso alcuni colpi di arma da fuoco nei confronti dell’altro. da immediati accertamenti effettuati sul luogo e nell’abitazione di g.c., sancataldese di cinquant’anni, e’ stata rinvenuta la pistola utilizzata, una scacciacani caricata a salve, che e’ stata comunque posta sotto sequestro. per g.c. e’ scattata la denuncia a piede libero per il reato di minaccia aggravata e diffamazione ex artt. 612 c. 2°, 339 c.p. e 595 c.p., mentre il contendente c.c., quarantenne di san cataldo, e’ stato denunciato a piede libero per violazione di domicilio (per essersi introdotto nella proprieta’ altrui) e minaccia grave ex artt. 614 e 612 c. 2° c.p..

Leave a comment

Rispondi