Canicattì: Punta pistola in testa alla cognata, indagato pensionato

Canicattì: Punta pistola in testa alla cognata, indagato pensionato

Un sessantacinquenne pensionato di Canicattì è stato iscritto nel registro degli indagati per l’ipotesi di reato di minaccia aggravata, porto abusivo di armi, detenzione illegale di munizioni e lesioni personali. L’uomo – secondo la ricostruzione degli inquirenti – avrebbe puntato una pistola alla testa della cognata in seguito ad un alterco scoppiato durante le festività pasquali.  Sarebbe anche partito inavvertitamente un colpo di arma da fuoco – che per fortuna non ha colpito nessuno – nel tentativo della donna, una cinquantenne di Canicattì, di abbassare l’arma che in quel momenti aveva puntato addosso. In ogni caso la vittima è stata soccorsa all’ospedale Barone Lombardo di Canicattì per una lesione alla nuca dovuta probabilmente ad un colpo subito dal calcio della pistola.Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Canicattì che hanno rinvenuto il bossolo ma non la pistola. L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Gloria Andreoli.