Canicattì: intitolata via a Dina Di Naro, mamma coraggio che salvò dalle fiamme il suo bambino

Canicattì: intitolata via a Dina Di Naro, mamma coraggio che salvò dalle fiamme il suo bambino

È stata intitolata questa mattina a Canicattì la via a Dina Di Naro, la mamma coraggio che il 2 giugno 2006 perse la vita in un terribile incidente stradale sulla SS 640. Uno scontro frontale, la macchina in fiamme, Dina che malgrado le ferite riesce a tirare fuori il suo bambino, Giuseppe, 4 anni,  salvandolo dalle fiamme prima di morire carbonizzata. «Quello di Dina è stato un atto di estremo coraggio. Un gesto di cui poche persone sarebbero state capaci.  Ha subito pensato a mettere in salvo il suo bambino e il marito Nicolò Leone che dopo l’ impatto aveva perso i sensi. Ha trovato la forza di spingere fuori da quella trappola i suoi cari.” La proposta dell’intitolazione della via, su desiderio del marito Nicolò Leone, è partita dal presidente del CTS Gioacchino Ferlisi. Il consiglio comunale l’ha approvata e l’amministrazione Di Ventura l’ha attuata.

La via si trova nella traversa di via on. Giglia, strada che conduce in c.da Calandra ex macello comunale. Per la precisione dove c’è il vivaio Diamante. Questa mattina, domenica 10 gennaio, è stata scoperta la targa alla presenza del sindaco Ettore Di Ventura e della famiglia Leone.