Canicatti: denunciato rumeno per esplosione di petardi pericolosi

Canicatti: denunciato rumeno per esplosione di petardi pericolosi

La Polizia del commissariato di Canicattì ha denunciato in stato di libertà un trentenne di origini rumene ritenuto responsabile del reato di accensioni ed esplosioni pericolose. In particolare, nel corso dei controlli predisposti per la repressione della vendita illegale di materiali esplodenti e la prevenzione di esplosioni pericolose,  in corso Umberto I,  i poliziotti hanno sorpreso l’uomo all’atto di esplodere un grosso petardo. Il rumeno è stato perquisito e nelle tasche del giubbotto sono stati rinvenuti altri 10 petardi che riportavano la seguente scritta: PITBULL– marcatura CE 1395- g. 1- categoria F4- distanza di sicurezza m. 60 e anno di produzione 2020. Inoltre l’involucro dei petardi riportava l’indicazione che l’impiego di tali manufatti è consentito solo alle persone abilitate ai sensi dell’art. 48 del TULPS.

Al  rumeno sono stati contestati i reati di cui all’art. 703 c.p. (accensioni ed esplosioni pericolose) nonché art. 47, 48, 57 e 17 TULPS.