Campisi: "L'Iacp deve ricostruire il palazzo di via Redentore, gli accordi vanno rispettati"

[embed_video id=121139]L’ex sindaco di Caltanissetta, Michele Campisi, dichiara che i patti vanno rispettati anche se è cambiata l’amministrazione. “Ho convinto i proprietari di via Redentore a cedere la proprietà all’Istituto case popolari solo perchè l’Iacp si era impegnato a ricostruire entro due anni. Accordo che conveniva ai proprietari che non avevano i soldi, essendo pensionati e disoccupati, per mettere in sicurezza il palazzo privato pericolante, al comune che poteva riaprire la strada chiusa da tempo a causa del rischio crollo e all’iacp che costruiva non solo gli alloggi per gli ex proprietari che diventavano locatari, affitto sociale, ma essendo grandi gli appartamenti il progetto prevede alloggi in più per altre famiglie bisognose e al piano terra locali commerciali. Ho seguito passo per passo l’evoluzione del progetto, poi non sono stato più io il sindaco e tutto è finito nell’oblio. Ma esiste un atto notarile e queste persone non possono restare in mezzo ad una strada perchè l’ iacp non ha più ricostruito per problemi vari”
per essere informato in tempo reale e seguire tcs in streaming scarica gratuitamente l’applicazione “giornale nisseno