Campionati centromeridionali 2016 salto ostacoli

Campionati centromeridionali 2016 salto ostacoli

Due straordinarie medaglie d’oro e diversi brillanti piazzamenti per il “Dream Team”

del maestro Militello ai Campionati Centro-meridionali di salto ostacoli che si sono

svolti nel week end nella splendida cornice del Real Parco della Favorita di Palermo.

Il team nisseno, composto da atleti di Caltanissetta e di Niscemi, si è presentato a

questo appuntamento con i favori del pronostico e, come al solito, non ha deluso le

aspettative potendo contare su un affiatatissimo gruppo di amazzoni e cavalieri, su un

parco cavalli di primissimo livello e sulla guida esperta del tecnico federale Giuseppe

Militello che conferma la sua leadership tra i migliori istruttori del sud italia.

Alla fine delle tre giornate di gare a salire sul gradino più alto del podio sono stati

Salvatore Iraci Cappuccinello medaglia d’oro nel Trofeo Pony Juniores e Francesco

Scimè medaglia d’oro nel Trofeo Juniores. Insieme a loro in premiazione Gaia Volo

che conclude il campionato con un brillante quarto posto nella classifica definitiva,

Francesca Canino con un buon ottavo posto di giornata il venerdì nello stesso Trofeo

juniores. Bella gara anche per Marco Vitale nel Trofeo Seniores e per il maestro

Militello con un buon piazzamento nella classifica definitiva del Criterium Seniores.

Il risultato di questo fine settimana conferma il “Dream Team” Militello come la

squadra da battere sulla scena regionale nelle categorie riservate ai Brevetti e grandi

speranze si iniziano ad intravedere anche per le categorie maggiori nelle quali

saranno impegnati insieme al maestro Militello, lo stesso Scimè e Laura Marchese

che grazie al recente conseguimento del I° grado entrano di diritto nell’olimpo degli

agonisti.

Pubblico d’eccezione per questa tre giorni di grande sport e organizzazione

impeccabile hanno riacceso la speranza che la grande equitazione possa tornare in

Sicilia che dopo questo riuscitissimo appuntamento si candida ad ospitare

nuovamente eventi di caratura anche internazionale come avveniva in passato.