Caltanissetta, venti lavoratori licenziati dal Cara di Pian del Lago: “Nessuna solidarietà ricevuta dalla Lega”

Caltanissetta, venti lavoratori licenziati dal Cara di Pian del Lago: “Nessuna solidarietà ricevuta dalla Lega”

“Siamo indignati delle dichiarazioni esagerate della lega per la solidarietà ai lavoratori. Dal punto di vista umano e con trasparenza è lodevole l’intervento della lega, ma ci chiediamo come mai non sono mai intervenuti sui venti lavoratori dello stesso centro buttati fuori, forse c’è qualche amico parente o interesse all’interno del centro, o hanno cambiato linea o modo di pensare ? Hanno dimenticato che il declino di pian del lago parte dalle linee guida di Salvini, che dimezza il personale e alle coop cambia poco in termini di guadagno. Un plauso va all’onorevole Pagano, che vuole fare un tavolo prefettizio per i lavoratori, mai interessato per chi ha perso il lavoro, come mai riappare? Il prefetto ieri ha spiegato come funziona l’immigrazione agli esponenti di destra, dovrebbe dire che le cose non vanno molto bene. Non ci fermiamo fino a quando si farà luce sui lavoratori licenziati e sulla gara d’appalto, e non permetteremo sciacallaggio politico, quando da sempre sono promotori della chiusura del centro governativo pian del lago. Il prefetto sa bene che il personale è ridotto ai minimi termini e non si può pretendere una buona gestione del centro”.