Caltanissetta, sindaco: “Manifesterò a fianco dei commercianti, oggi il mio pensiero è rivolto a loro ma è mio dovere tutelare la salute pubblica”

Caltanissetta, sindaco: “Manifesterò a fianco dei commercianti, oggi il mio pensiero è rivolto a loro ma è mio dovere tutelare la salute pubblica”

Il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino ha dovuto chiedere la  proroga della zona rossa al Presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. Il primo cittadino è molto preoccupato per l’espandersi del contagio da coronavirus in città ed ha la responsabilità della salute e della vita dei suoi concittadini ma la proroga della Zona Rossa lo amareggia parecchio pensando alle attività che dovranno restare ancora chiuse, pensando all’economia distrutta della città che amministra: “ Sono vicino ai commercianti, ai ristoratori, ai parrucchieri, agli ambulanti e a tutte le attività che stanno subendo queste chiusure, mercoledì 7 aprile manifesterò insieme a loro e chiederò al governo aiuti per la mia città. Sono vicino anche ai gestori delle palestre e delle piscine che da ottobre sono costretti alla chiusura ma da primo cittadino ho il dovere di tutelare la salute pubblica. È vero ci vorrebbe come dicono molti un lockdown come quello dell’anno scorso, perché in queste zone rosse stabilite dal governo pagano solo alcune attività ma non sono decisioni che posso prendere io. Ma assicuro ai commercianti che sono con loro e che mi farò loro portavoce per quello che un sindaco può fare”. Purtroppo i numeri parlano chiaro era inevitabile la proroga della zona Rossa, oggi altri 2 morti e il numero delle vittime sale a 32. I casi totali sono 728 e di questi: 6 sono ricoverati in terapia intensiva e 58 in malattie infettive. I  dati sono veramente allarmanti e l’indice di contagio di gran lunga superiore ai 250 su 100.000 abitanti. Dopo 20 giorni di zona rossa i contagi non accennano a diminuire, l’attuale indice percentuale è pari allo 0,43%, per cui risulta un’incidenza cumulativa settimanale dei contagi per ogni 100.000 abitanti nettamente superiore allo 0,25%, dato indicato quale limite per l’applicazione delle misure stabilite per la zona rossa dai provvedimenti nazionali in tema di contenimento e contrasto del Covid-19. Nella settimana dal 28 Marzo al 03 Aprile 2021, nonostante le misure precauzionali adottate, si registra un andamento dei contagi in Città esponenzialmente crescente ed in particolare sono stati registrati n. 244 nuovi casi. La variante inglese è all’80% e ci sono focolai all’interno delle scuole. Il coc ha rilevato inoltre che è necessario incrementare i controlli in città e ha dato mandato agli uffici  di predisporre  una cartografia per la localizzazione dei contagi al fine di individuare subito la formazione di focolai.