Caltanissetta: morto Emmanuel, nigeriano che viveva in disparte. A prendersi cura di lui Cinzia Milazzo e Cettina Andaloro

Caltanissetta: morto Emmanuel, nigeriano che viveva in disparte. A prendersi cura di lui Cinzia Milazzo e Cettina Andaloro

Caltanissetta è morto Emmanuel Enone, nigeriano di 38 anni che un po’ tutti in città conoscevano perché pur avendo un regolare permesso di soggiorno da rifugiato politico, viveva per strada. Emmanuel  era fortemente diabetico con delle ulcere alle gambe. Di lui negli ultimi mesi si prendeva cura la titolare del bar Curtiglio Cinzia Milazzo. Anche l’assessore alle politiche sociali Cettina Andaloro ha provato in tutti i  modi a stargli vicino ed aiutarlo insieme alle assistenti sociali del comune,  nonostante la sua riluttanza alle cure. Cettina Andaloro per toglierlo dalla strada gli aveva trovato posto al dormitorio Santa Croce ma Emmanuel era andato via. Cinzia Milazzo ultimamente aveva trovato una casa per lui e l’assessore Andaloro stava provvedendo all’allaccio delle utenze, alla residenza e al medico che lo potesse assistere. Poi le sue condizioni si sono aggravate e Cinzia Milazzo lo ha portato all’ospedale Sant’Elia dove è morto. Adesso  il comune darà degna sepoltura a quest’uomo che ha voluto vivere una vita umile ed in disparte.

R. I. P.

EMMANUEL ENONE

N. NIGERIA 15.12.1982

+  CALTANISSETTA 12.12.2020